HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsFrancesca Tarca: i dubbi sulla sua morte

Francesca Tarca: i dubbi sulla sua morte

di

Ecco gli elementi che non tornano sulla vicenda di Francesca Tarca, trovata morta nel lago di Gravedona

Il mistero ruota tutto intorno alle rive di un lago.
Proprio sul lago a Gravedona era stata vista per l’ultima volta Francesca Tarca, lunedì 28 ottobre.
Proprio nei pressi del lago era poi stata trovata la sua auto.
Nei paesini vicini molte persone avevano sostenuto di averla avvistata, e poi i carabinieri con il nucleo di sommozzatori nelle acque gelide del lago l’avevano lungamente cercata.
Ma è stato proprio il lago a decidere come e quando restituire il corpo di Francesca Tarca.
Ed è successo per caso giovedì 14 novembre nel pomeriggio intorno alle 16 e 30 a pochi metri da dove l’avevano cercata, un infermiere in pensione di Gravedona ha visto qualcosa di strano nell’acqua e ha subito dato l’allarme andando a chiedere aiuto nei negozi vicini. Subito si è capito che era il corpo di una donna.
francesca_tarcaIn serata il marito Alessandro, stretto tra amici e parenti, ha riconosciuto quel corpo. “E’ Francesca” ha detto ponendo purtroppo fine a tutte le speranze ma non al mistero della sua morte.
Come è finita Francesca nel lago? Si è uccisa oppure è accaduto qualcos’altro?
Sul corpo non ci sarebbero segni apparenti di violenza. Gli inquirenti credono fermamente all’ipotesi del suicidio, ma è troppo presto per dirlo, solo l’autopsia che dovrebbe essere effettuata nei prossimi giorni scioglierà i dubbi.
Di certo restano aperte molte domande, perché Francesca ha lasciato sulla sua auto tutti i suoi effetti personali, ma ha preso i soldi e il cellulare? Di cosa ne aveva bisogno?
Proprio il cellullare, per diciotto giorni, ha dato la speranza a tutti di trovarla ancora in vita, soprattutto perché martedì, il giorno dopo la scomparsa, era ancora in funzione. E dopo ancora 6 giorni si è riacceso scaricando tutti i messaggi mandati dal marito e dalle amiche.
La domanda è chi lo ha accesso il telefonino? Francesca era in quel momento ancora viva? La risposta potrebbe essere anche semplice, magari qualcuno lo ha trovato e non lo ha mai restituito.
Un altra cosa stranissima è che sulla sua punto nera c’era una confezione di un nuovo smartphone. E’ possibile che la donna ne avesse comprato un altro identico al suo?
Gli unici elementi certi sono che Francesca Tarca che quel lunedì mattina dopo aver lasciato la figlioletta di 3 anni dai nonni arriva a Gravedona, parcheggia l’auto nello spazio antistante il centro sportivo, poi si incammina nel centro storico, sono circa le 11 e 45 quando Alessandro (il marito) le manda un messaggio “Come stai, cosa stai facendo?”
Francesca risponde “Sto pranzando dai miei genitori”, ma è una bugia. Mente al marito che la sera prima aveva detto ad Alessandro di non amarlo più.
Alessandro risponde al messaggio facendo un riferimento alla discussione della sera prima “Hai parlato della separazione con i tuoi?”
Lei risponde alle 12 e 28: “No perché tanto non c’è niente di sicuro”. Ed è il suo ultimo messaggio.
Da quel momento il vuoto, non si sa che cosa abbia fatto Francesca Tarca, quali fossero le sue intenzioni, perché sia arrivata a Gravedona, ha incontrato qualcuno?, ha compiuto un gesto di disperazione? Come e quando è finita nelle acque del lago?

Lascia un commento

Back to Top