HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseNewsFrancesco Della Volpe, dopo 23 anni dall’omicidio arriva la svolta

Francesco Della Volpe, dopo 23 anni dall’omicidio arriva la svolta

di

Francesco Della VolpeFrancesco Della Volpe fu ucciso tra Cecina e Montescudaio il 30 giugno 1991. Dopo più di 20 anni è stato scoperto il profilo dell’esecutore materiale dell’omicidio, resta ancora non identificato invece, quello che fu il complice dell’assassino

Francesco Della Volpe, 45 anni, muratore, due figli e una moglie dalla quale si stava separando a causa di un rapporto ormai diventato burrascoso, fu trovato morto con la testa totalmente massacrata a martellate il pomeriggio del 30 giugno di 23 anni fa.

Ad accorgersi del corpo senza vita dell’uomo furono due carabinieri che prima notarono l’auto della vittima, una Volkswagen Golf verde scura con la chiave ancora inserita nel cruscotto, e poco distante trovarono il cadavere.

Da quel momento iniziarono le indagini che seguirono piste sempre diverse. Gli investigatori infatti, cominciarono a pensare ad un agguato, poi passarono a fare ricerche sul rapporto violento che Francesco Della Volpe aveva con la moglie fino ad ipotizzare a possibili debiti non saldati o ad un movente a sfondo sessuale.

Niente però, portò alla soluzione del caso che dopo tanti anni è stato riaperto dalla Procura che ha intenzione di investigare fino in fondo per poter risolvere questo giallo.

Grazie alle indagini e ai test effettuati con l’attuale tecnologia sui profili di “Ignoto 1” e “Ignoto 2”, gli investigatori negli ultimi mesi hanno scoperto che “Ignoto 1” è in realtà Ernesto Fumiciello, 59 anni, all’epoca dei fatti marito di una sorella della moglie di Francesco Della Volpe. L’uomo è considerato uno dei due esecutori materiali del delitto.

“Lo svolgimento di accertamenti di tipo genetico, su un consistente numero di reperti, fra cui, in particolare, una maglietta e un cappellino da muratore, conduceva all’estrapolazione di due distinti profili genetici, riferiti ai due autori materiali dell’omicidio”.

Resta ancora da scoprire l’identità di “Ignoto 2”, che avrebbe collaborato con Fumiciello per uccidere la vittima e per sbarazzarsi del cadavere. I due dunque, dovranno rispondere all’accusa di di omicidio premeditato e occultamento di cadavere.

La moglie di Francesco Della Volpe, Carmela Granata, 57 anni, è invece considerata la mandante dell’omicidio perchè, esasperata dalle continue violenze domestiche, avrebbe chiesto di dare una lezione all’uomo.

Lascia un commento

Back to Top