HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiAnnamaria Franzoni ai domiciliari? La Procura si oppone

Annamaria Franzoni ai domiciliari? La Procura si oppone

di

Ricorso contro la decisione di rimandare a casa la mamma condannata per il delitto di Cogne. Ora deciderà la Cassazione

Annamaria FranzoniAnnamaria Franzoni serena con i suoi bambini? Non è ancora detto, perché la Procura generale di Bologna ha presentato ricorso contro la decisione del Tribunale di Sorveglianza che qualche giorno fa aveva accolto l’istanza di detenzione domiciliare speciale per la donna, condannata per l’omicidio del figlio Samuele a Cogne, chiedendo che torni in carcere.

Diversi i motivi citati nel ricorso e tra questi il fatto che la psicoterapia prescritta alla Franzoni, ritenuta dai giudici uno degli strumenti che consentono di contenere la pericolosità sociale della donna, possa proseguire tranquillamente anche in carcere. E ancora, nel ricorso si sostiene che la detenzione domiciliare speciale non può essere concessa per chi ha figli con età superiore ai 10 anni, come nel caso del figlio minore di Franzoni, oggi undicenne.

Annamaria Franzoni è uscita dal carcere di Bologna il 26 giugno, facendo ritorno nella sua casa a Ripoli Santa Cristina, frazione di San Benedetto Val di Sambro, nella quale ora vive con il marito e i due figli. Il tribunale di Sorveglianza avrebbe indicato proprio nella famiglia, per quelle che sono le indiscrezioni sulla decisione, un elemento di sostegno nel percorso di risocializzazione della donna. Oltre a questo serviranno la psicoterapia, già iniziata in carcere, ma anche l’assistenza dei servizi sociali del ministero della Giustizia e dei servizi sociali di San Benedetto Val di Sambro

La decisione finale spetta alla Corte di Cassazione e sicuramente, comunque vada, scatenerà polemiche.

Lascia un commento

Back to Top