HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsGermania: l’infermiere-killer tedesco sospettato di altri 77 omicidi
Niels H.

Germania: l’infermiere-killer tedesco sospettato di altri 77 omicidi

di

Niels H. l’ex infermiere tedesco condannato all’ergastolo per duplice omicidio, è ora sospettato di aver provocato il decesso di altri 24 pazienti; i nuovi dettagli del caso Niels sono stati diffusi dalla Procura di Oldenbourg.

Niels H.

Niels H.

Le analisi effettuate sui cadaveri di ben 77 pazienti riesumati nel cimitero di Brema, hanno trovato in 24 corpi la sostanza utilizzata dall’infermiere killer per uccidere i malati, si tratta dell’ajmalina, un alcaloide, letale se utilizzato in modo improprio. Ora si attendono i risultati delle analisi su un’altra decina di cadaveri.  (ndr – per alcaloide si intende una sostanza organica di origine vegetale dotata di grandi effetti farmacologici in relazione all’assunzione di piccole dosi di sostanza del tipo: caffeina, morfina, stricnina)

Niels fu arrestato nel 2014 per duplice omicidio; ma in seguito rilasciò una confessione ad uno psichiatra che portò alla riapertura del fascicolo dell’inchiesta. L’infermiere raccontò di aver soppresso una cinquantina di malati;  l’uomo al processo dichiarò di aver trascinato i pazienti sull’orlo della morte iniettando loro l’alcaloide per dimostrare poi la propria abilità nel rianimarli.

Attualmente gli investigatori stanno visionando tutte le vecchie cartelle cliniche legate all’attività dell’infermiere per trovare possibili indizi, e saranno riesumati tutti i pazienti deceduti nei periodi in cui prestava servizio Niels in varie strutture ospedaliere; si parla di oltre 200 decessi da controllare.

Fonte: Sat1regional.de

Lascia un commento

Back to Top