HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoOmicidi in FamigliaGermania, ha rapporti intimi prima del matrimonio: 19enne uccisa dai genitori

Germania, ha rapporti intimi prima del matrimonio: 19enne uccisa dai genitori

di

Lareeb khanE’ stata soffocata dai propri genitori perchè “colpevole” di aver avuto rapporti sessuali prima del matrimonio. Questo è quanto accaduto in Germania ad una giovane ragazza musulmana di 19 anni

Sono stati condannati all’ergastolo per aver ucciso senza alcuna pietà Lareeb Khan, la loro giovane figlia. Quest’ultima si sarebbe innamorata di un ragazzo che i genitori non approvavano e proprio con lui avrebbe avuto rapporti sessuali prima del matrimonio. Una volta che Azadullah Khan e sua moglie Shazia hanno scoperto il tutto, per non essere espulsi dalla setta islamica radicale in cui facevano parte, hanno eliminato la ragazza senza alcun ripensamento.

Come si legge sul Messaggero.it, i due coniugi sarebbero entrati nella camera della figlia durante la notte e mentre lei dormiva l’avrebbero soffocata. A raccontare agli investigatori gli agghiaccianti dettagli dell’omicidio, è stato il padre della vittima: “Dopo 5 minuti già non respirava più, ma io ho continuato a spingerle il cuscino sul viso”. A quel punto i due l’avrebbero vestita, caricata in auto e gettata nel fiume. L’obiettivo era quello di far sparire ogni traccia della figlia in modo tale da poter raccontare ad amici e parenti che la ragazza era volontariamente scappata di casa. Purtroppo per i genitori assassini il piano è durato poco, dopo qualche giorno infatti i due sono stati raggiunti dai poliziotti e avanti alle prove che li incastravano non hanno potuto fare altro che confessare il tutto.

In tribunale la mamma della vittima ha cercato di difendersi, ma il giudice al momento della sentenza non le ha riconosciuto nessuna attenuante. Padre e madre sono colpevoli allo stesso modo e dovranno passare il resto della loro vita in carcere.

Ad essere soddisfatta della sentenza è stata anche l’altra figlia di 14 anni, che durante il processo è andata in particolar modo contro la mamma: “Era mia madre il vero capofamiglia e Lareeb andava molto meno d’accordo con lei che con nostro padre”.

Lascia un commento

Back to Top