HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsGiallo di Pordenone: trovato un cellulare vicino alla pistola, era di Trifone Ragone?
teresa e trifone

Giallo di Pordenone: trovato un cellulare vicino alla pistola, era di Trifone Ragone?

di

Nei pressi del Lago di San Valentino, insieme alla pistola è stato trovato un cellulare. Il modello e il colore è compatibile con uno di quelli di Trifone Ragone, la conferma è arrivata dai coinquilini di Giosuè Ruotolo, indagato per il delitto di Pordenone.

teresa e trifone_delittoA fine settembre i sommozzatori hanno trovato una pistola sul fondo del laghetto, l’arma è quella utilizzata per uccidere Trifone Ragone e la sua fidanzata Teresa Costanza. Una delle ultime notizie trapelate riguarda la presenza di un cellulare, proprio accanto alla pistola che potrebbe essere quello di Trifone Ragone. A parlarne è stato il Settimanale Giallo sul n. 47 di questa settimana.

Il 17 marzo, intorno alle 19.50 un killer ha ucciso a sangue freddo Trifone Ragone e Teresa Costanza, nei pressi del palazzetto dello sport con 6 colpi di pistola; nel registro degli indagati è stato iscritto Giosuè Ruotolo, ex amico e commilitone di Trifone. Sino a questo momento nessuno sapeva dell’esistenza dell’apparecchio cellulare i Ris lo stanno analizzando per cercare di risalire al proprietario anche se si tratta di un modello vecchio. I coinquilini di Giosuè Ruotolo ricordano che Trifone Ragone ne aveva uno simile, ovvero un Samsung di colore scuro. Sia Romano che Renna nell’interrogatorio hanno detto che Trifone era in possesso di due cellulari.

A questo punto la domanda è semplice, se il cellulare apparteneva davvero a Trifone Ragone, perché il killer ha voluto disfarsene? La chiave del giallo di Pordenone potrebbe essere in quel cellulare? Purtroppo essendo stato a lungo in acqua è molto difficile trovare dei dati, ma nelle prossime settimane arriveranno delle conferme. In questi giorni inoltre i carabinieri hanno sequestrato il cellulare della madre di Giosuè Ruotolo in quanto per un periodo il figlio lo ha utilizzato.

Tra circa 30 giorni si conosceranno i risultati delle analisi sugli indumenti e sugli oggetti sequestrati a Ruotolo mentre gli inquirenti cercando di concentrarsi sull’unica traccia di DNA rinvenuta sul bossolo contenuto nella pistola usata per uccidere Trifone Ragone e Teresa Costanza. Il timore è che essendo troppo piccola non vi sia abbastanza materiale per poter fare una comparazione.

Lascia un commento

Back to Top