HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiGiallo a Monte Urano
Monte Urano

Giallo a Monte Urano

di

Giallo a Monte Urano: secondo la badante la donna che accudiva sarebbe rimasta vittima di un gesto autolesionistico.

Un’anziana di 94 anni, Giovanna Calcinaro, è morta proprio la scorsa notte nella sua casa di Monte Urano, in provincia di Fermo, nelle Marche.Monte Urano

Al momento dell’arrivo del 118 sono stai chiamati anche i carabinieri che hanno osservato con i loro occhi la donna che era ferita alla tempia, molto probabilmente potrebbe essere la causa del suo decesso.

Dopo essere stata interrogata sull’accaduto i carabinieri hanno fermato la badante dell’anziana, ovvero una donna di 54 anni che era originaria dell’Ucraina.

La donna ha reagito all’arrivo dell’uomo con calci e pugni all’arresto così oltre che di omissione di soccorso dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale.

La badante ha così raccontato che l’anziana si sarebbe sarebbe inferta da solo quel colpo alla testa, con un corpo contundente: secondo la testimonianza la 94enne sarebbe insomma morta a seguito di un gesto autolesionistico.

Il problema era la badante che voleva allontanarsi dall’appartamento quando i carabinieri sono sopraggiunti: la donna aveva preparato una valigia in cui c’erano alcuni abiti  sporchi di sangue.

L’abitazione dell’anziana è stata sequestrata e i carabinieri della Scientifica in questo momento stanno eseguendo tutti le analisi del caso, stanno utilizzando anche il luminol, ovvero il composto chimico che permette di rilevare tracce ematiche, per risalire alla dinamica del decesso.

L’ultima parola sulle cause della morte spetterà comunque all’autopsia già disposta dal magistrato di turno della procura di Fermo che coordina le indagini.

Gli inquirenti sono al lavoro per capire il movente e il colpevole della morte della donna.

Può reggere la testimonianza della badante?

Gli inquirenti sono al lavoro e interrogheranno la donna per capire e meglio comprendere cosa sia davvero successo nella casa.

Al momento le notizie a disposizione sono davvero poche e anche discordanti.

 

 

 

Lascia un commento

Back to Top