HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsGiallo Valentina Salamone: l’amante Nicola Mancuso a processo per l’omicidio

Giallo Valentina Salamone: l’amante Nicola Mancuso a processo per l’omicidio

di

Il padre di Valentina Salamone non si è mai arreso, da anni combatte per ottenere giustizia e ora finalmente l’assassino della sua povera bambina, Nicola Mancuso, sarà processato.

valentina-salamoneValentina Salamone venne trovata priva di vita il 24 luglio 2010. All’inizio tutti pensarono che si era impiccata da sola, ma i suoi genitori, con tanta forza, hanno cercato di dimostrare il contrario. Valentina non si era suicidata, e quando anche gli inquirenti hanno seguito la pista dell’omicidio, sono arrivati all’assassino: Nicola Mancuso, il suo amante.

Il padre di Valentina Salamone, al settimanale Giallo, ha raccontato che ci sono stati ritardi e complicazioni, per non parlare dell’omertà che ha impedito di ottenere giustizia per la sua “bellissima bambina” che aveva solo 19 anni quando è stata uccisa. L’uomo ha dichiarato che non si darà pace sino a quando l’assassino non finirà in carcere per omicidio ed ora la verità è vicina. Nicola Mancuso è stato rinviato a giudizio. L’uomo, sposato e padre di 3 figlio, avrebbe inscenato il suicidio di Valentina Salamone e non avrebbe agito da solo. Nel corposo fascicolo dei Ris infatti si trova il referto del rilievo di un profilo genetico identificato come Ignoto 1. Secondo alcune indiscrezioni il complice sarebbe una donna. Chi ha picchiato e ucciso con violenza Valentina Salamone ha lasciato le sue tracce sotto la suola delle scarpe che indossava.

La prima udienza del processo contro Nicola Mancuso è stata fissata per il 23 febbraio 2017. L’uomo si è sempre dichiarato innocente ma sulle suole delle sue scarpe venne trovato il sangue della vittima. Mancuso venne arrestato a marzo del 2013 e scarcerato ad ottobre dello stesso anno. Oggi si trova in carcere dove sta scontando una pena pari a 14 anni per altri reati.

Lascia un commento

Back to Top