HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsGianna Del Gaudio, uccisa in casa con una coltellata: il racconto di un vicino

Gianna Del Gaudio, uccisa in casa con una coltellata: il racconto di un vicino

di

Gianna del GaudioGianna del Gaudio, ex insegnante di 63 anni, è stata uccisa con un profondo taglio alla gola mentre si trovava all’interno della sua villetta, nella provincia di Bergamo. A lanciare l’allarme è stato il marito, Antonio Tizzani, sul quale gli esperti starebbero indagando

E’ stata sgozzata senza alcuna pietà in quella villetta in cui viveva da 31 anni, all’interno della quale ha cresciuto i suoi figli e dove avrebbe tranquillamente trascorso il resto della sua vita, dopo una lunga carriera come insegnante. Quello di Gianna del Gaudio, 63enne originaria di Benevento, rimane per ora soltanto un efferato omicidio senza un colpevole certo.

A lanciare l’allarme, dopo aver trovato il cadavere della moglie, è stato il marito, svegliato dalle grida della donna, che in quel momento si trovava nel soggiorno situato al piano terra. Quest’ultimo avrebbe raccontato di aver trovato Gianna del Gaudio con la gola squarciata ed un uomo vestito di scuro e con un cappuccio in testa che cercava di fuggire.

A quel punto, l’uomo è uscito fuori la villetta gridando. Da qui inizia il racconto di un testimone: “Sentivo delle urla – ha detto il vicino – e mi sono affacciato dalla finestra per capire cosa stesse accadendo nel vialetto appena fuori casa. Ho capito subito che qualcosa di grave era appena accaduto, ma la conferma è arrivata poco dopo quando ho visto Antonio in strada disperato che si agitava e che urlava. Ho sentito anche che pronunciava frasi contro qualcuno. Io non sono riuscito a distinguere nessuna figura, ma penso che stesse urlando contro qualcuno che era in fuga. Pronunciava ripetutamente diverse frasi, fra cui “perché l’hai fatto, perché l’hai fatto” ed era evidentemente spaventato. Subito dopo ci siamo chiusi in casa perché abbiamo avuto molta paura: temevamo che potesse succedere nuovamente qualcosa di brutto”.

I carabinieri all’arrivo hanno immediatamente effettuato i primi rilievi nella villetta, dove però non è stato trovato alcun segno di effrazione.

Corriere.it

Lascia un commento

Back to Top