HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti StradaliNewsStrage di Sassano: per Gianni Paciello l’accusa è di omicidio volontario

Strage di Sassano: per Gianni Paciello l’accusa è di omicidio volontario

di

Gianni Paciello, il giovane che ha ucciso 4 persone piombando, con la sua BMW 120 nera, addosso ai tavolini di un bar a Sassano, è stato accusato di omicidio volontario

sassano_bmw_gianni_pacielloL’accusa, che principalmente era di omicidio colposo, è stata aggravata dal quantitativo di alcol che si trovava nel corpo di Paciello al momento dell’incidente, che era tre volte superiore al limite alcolemico consentito per legge. Per questo motivo, sebbene sia risultato negativo ai test antidroga, il giovane non era assolutamente in grado,  fisicamente e mentalmente, di guidare un’auto. La tragedia è avvenuta ieri domenica 28 settembre, verso le 17. Le 4 vittime, tra cui i due figli del proprietario del bar, erano sedute al tavolino quando, all’improvviso, la macchina di Paciello ha sfondato la vetrina e, nonostante l’impatto sia stato attutito dal marciapiede, la BMW è atterrata sul tavolino uccidendo tre delle quattro vittime sul colpo.

Al momento l’assassino, che prima era ricoverato all’ospedale di Polla, è stato successivamente trasportato all’ospdale di Salerno a causa di un trauma vascolare toracico.
I ragazzi rimasti uccisi si chiamavano Nicola e Giovanni Femminella, di rispettivamente 23 e 17 anni e figli del proprietario del bar, Luigi Paciello, il fratello appena quindicenne dell’assassino, e Daniele Paciello, 14enne omonimo dell’autista.
Una tragedia preannunciata, stando a quanto dichiarano i conoscenti “Prima o poi doveva accadere una tragedia, Gianni correva troppo con la sua macchina”.
E non è un caso, quindi, che già qualche anno fa il giovane era stato protagonista di un incidente stradale che causò la morte di un altro ragazzo del suo paese.
Mentre Paciello rimane piantonato in ospedale, in questi giorni si svolgeranno i funerali dei quattro giovani rimasti uccisi e il sindaco di Sassano Tommaso Pellegrino ha dichiarato che proclamerà il lutto cittadino per rendere omaggio alle giovani vittime innocenti.

Lascia un commento

Back to Top