HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsGiappone, uccide il figlio di 12 anni: “Non studiava abbastanza”

Giappone, uccide il figlio di 12 anni: “Non studiava abbastanza”

di

sangueUn uomo di 48 anni ha accoltellato il figlio di 12 anni, uccidendolo. Secondo quest’ultimo, il ragazzino non si era impegnato abbastanza negli studi per superare un importante esame che gli avrebbe permesso di frequentare un prestigioso istituto. La tragedia ha sconvolto il Giappone

Il dramma familiare è avvenuto a seguito di una lite nata perchè il figlio non si era impegnato come avrebbe dovuto per superare dei test di ammissione per una scuola privata, frequentata in gioventù anche dal padre. E’ per questo che Kengo Satake ha impugnato un coltello da cucina e, accecato dalla rabbia, ha colpito mortalmente il ragazzino al petto, il quale è morto in seguito ad una grave emorragia.

Kengo Satake è stato immediatamente arrestato, poco dopo ha dichiarato di non avere alcuna intenzione di uccidere il figlio: “Non volevo ucciderlo, è stato un errore”. Al momento della tragedia la mamma del 12enne non era in casa. Stando a diverse testimonianze inoltre, pare che Kengo Satake avesse più volte rimproverato il figlio proprio per questioni di studio.

In Giappone l’istruzione è obbligatoria e gratuita dai 6 agli 11 anni. Tantissime famiglie investono sui figli e sul loro percorso scolastico per un futuro migliore. Nel caso di Kengo Satake si è però superato un limite importantissimo.

Lascia un commento

Back to Top