HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in FamigliaGioì Cappelli, trovata cadavere nelle acque di Procida: arrestato il figlio

Gioì Cappelli, trovata cadavere nelle acque di Procida: arrestato il figlio

di

Gioì CappelliGioì Cappelli, 70enne originaria di Firenze ma residente da circa 10 anni a Procida, è stata trovata senza vita nelle acque dell’isola. Ad ucciderla è stato il figlio Giampaolo Aguzzi, 46 anni, che nelle ultime ore è stato arrestato dagli esperti

E’ stato risolto in poche ore il giallo di quel cadavere ritrovato a Procida nelle acque del porticciolo della Corricella che è ormai confermato essere di Gioì Cappelli, antiquaria appassionata di arte e natura, che è stata uccisa dal figlio il quale dopo una furiosa lite l’avrebbe spinta dalle scale. Dopo la caduta la donna è stata gettata in mare dallo stesso figlio che, secondo alcune fonti, in passato avrebbe sofferto di problemi legati alla tossicodipendenza.

E’ proprio nelle cristalline acque dell’isola che poco dopo il delitto è stato trovato il suo cadavere che presentava una evidente ferita sulla fronte. Non è ancora chiaro se ad uccidere Gioì Cappelli sia stata la caduta o se è deceduta per annegamento. Solo con l’autopsia disposta dal magistrato che sarà effettuata sul suo cadavere si verrà a conoscenza della causa del decesso.

In nottata il figlio della donna è stato fermato e sottoposto ad un interrogatorio durante il quale avrebbe affermato di aver ucciso la mamma. Dopo la sua confessione sono subito scattate le manette per il 46enne che è stato accusato di omicidio.

Gioì Cappelli era letteralmente innamorata di Procida, dei suoi abitanti e di quella piccola casetta sulla banchina della Corricella che aveva acquistato da un pescatore. Nessuno avrebbe mai immaginato che la donna avrebbe perso la vita a causa di un litigio avvenuto con il figlio Giampaolo in quel luogo magico che lei stessa amava definire “un angolo di paradiso”: “Sì, mi sono innamorata dell’isola di Arturo. Voi della Corricella siete gente fortunata. Avete il paradiso in terra e forse neanche ve ne accorgete”.

Lascia un commento

Back to Top