HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsGiugliano, trovato il cadavere di una donna: si tratta di Ivanica Sanda

Giugliano, trovato il cadavere di una donna: si tratta di Ivanica Sanda

di

Ivanica SandaNelle ultime ore è stato ritrovato un corpo senza vita abbandonato in una piccola stradina ai margini di Lago Patria, a Giugliano. Gli esperti hanno identificato il cadavere che appartiene a Ivanica Sanda, una prostituta 25enne di origini rumene

Dal ritrovamento del cadavere avvenuto dopo una segnalazione anonima fatta al 113, i carabinieri di Varcaturo e quelli della compagnia di Giugliano hanno lavorato per diverse ore per poter risalire all’identità della donna.

Quest’ultima è stata trovata senza vita in una zona appartata di Giugliano frequentata da prostitute. La vittima aveva il volto riverso nel fango ed era stata abbandonata accanto ad un cumulo di rifiuti.

Le operazioni degli esperti si sono svolte al buio e sotto la pioggia ma nonostante le condizioni molto difficili sono riusciti a scoprire che quel corpo appartiene a Ivanica Sanda.

La giovane donna è stata uccisa e non si esclude l’ipotesi di una possibile violenza, di un gioco erotico finito male, di un cliente insoddisfatto, di una lite con un’altra prostituta o di un serial killer in cerca di prostitute da ammazzare. Negli ultimi giorni infatti, un’altra prostituta trans di 30 anni di orgini africane è stata trovata senza vita, morta in condizioni ancora da chiarire, lungo una strada del comune di Castel Volturno che è poco distante da questo ultimo ritrovamento.

Ivanica Sanda è stata colpita violentemente sull’osso occipitale con un corpo contundente. L’intenzione dell’assassino era proprio quello di ucciderla. Sarà l’autopsia, che sarà eseguita nei prossimi giorni sul corpo senza vita della giovane, che potrà accertare le reali cause del suo decesso.

I carabinieri indagheranno per fare chiarezza su questo ennesimo misterioso omicidio e cercheranno anche di risalire ad un ipotetico assassino che cerca di adescare le prostitute con l’obiettivo di ucciderle. Gli esperti della Scientifica hanno inoltre cercato sul posto possibili elementi utili alle indagini.

Lascia un commento

Back to Top