HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsGiuseppe Uva: il pubblico ministero chiede l’assoluzione degli agenti

Giuseppe Uva: il pubblico ministero chiede l’assoluzione degli agenti

di

Per il pubblico ministero Felice Isnardi gli agenti vanno prosciolti

Giuseppe-UvaLa vicenda di Giuseppe Uva, l’artigiano deceduto il 14 giugno del 2008 dopo che fu condotto in caserma durante un controllo di polizia, ha visto oggi un altro punto a favore degli agenti accusati di aver provocato con la loro condotta la morte di Uva.
Il pubblico ministero Felice Isnardi ha infatti chiesto per gli agenti il prosciogliemento dalle accuse di omicidio preterintenzionale mentre ha richiesto il rinvio a giudizio per l’accusa di abuso di potere.

Un reato questo che anche a detta dei legali di parte civile non ha nessuna correlazione con la morte di Giuseppe Uva.
Gli avvocati difensori della famiglia Uva si sono mostrati sbalorditi dalla richiesta e l’ha definita una cosa “inaspettata e per me non se lo aspettavano neanche gli imputati, ma si tratta delle richieste del pm e confidiamo nella decisione del giudice”.

Molto scossa è sembrata la sorella di Giuseppe Uva che ormai da anni si batte per ottenere la verità su quello che realmente accadde quella notte.
Le udienze preliminari contineranno il prossimo 30 giugno dove ad essere ascoltati dal giudice saranno gli imputati, che ricordiamo essere sei poliziotti e un carabieniere.
Indipendetemente da quello che deciderà il giudice delle indagini preliminari, un processo per il caso Uva ci sarà ugualmente. Un carabinieri ha infatti richiesto di essere processato con il giudizio immediato, ovvero senza passare dall’udienza preliminare e andare direttamente al dibattimento.

Lascia un commento

Back to Top