HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsGuerrina Piscaglia: sul pc di padre Graziano spunta una foto di una suora nuda
GUERRINA-PISCAGLIA-

Guerrina Piscaglia: sul pc di padre Graziano spunta una foto di una suora nuda

di

Ancora un colpo di scena nella scomparsa di Guerrina Piscaglia, la donna svanita a Ca’Raffaello il primo maggio. Sul computer di Padre Graziano, il sacerdote indagato per la scomparsa della donna, i Carabinieri del Ris hanno trovato la foto di una suora nuda dalla cintola in giù. La foto gli è stata inviata da una suora, sua amica, nel mese di agosto e nel corso di una telefonata in chat su Skype.

GUERRINA-PISCAGLIA-Potete immaginare la sorpresa sul volto degli investigatori quando si sono imbattuti in quell’immagine. La posizione che aveva tenuto la suora nella foto inviata, ricorda molto il dipinto di Gustave Courbet (L’origine della vita). Quando la ntoizia è diventata di dominio pubblico, gli abitanti di Ca’Raffaello sono rimasti senza parole.

Un nuovo colpo per gli abitanti della zona. Padre Graziano, con i suoi modi di fare e con i suoi canti, aveva conquistato tutti. Prima della scomparsa di Guerrina, in paese erano già iniziate a circolare le prime voci: si parlava di una relazione tra Padre Graziano e Guerrina. Si sussurrava di invidie  e gelosie tra parrocchiane. Poi, il primo maggio, la scomparsa di Guerrina.

Per chi indaga, Padre Graziano sa qualcosa di questa scomparsa, e forse sa anche dove si trova Guerrina. Ma chi è veramente Padre Graziano? Sul suo profilo Facebook, il prete ha pubblicato immagini e frasi che lasciano spazio a diverse interpretazioni. Rimane comunque il dubbio che Padre Graziano sappia qualcosa.

Il tribunale del riesame, nel frattempo, ha disposto che l’uomo non può allontanarsi dal suolo italiano. Contro di lui ci sarebbero gravi indizi: il primo maggio, alle 17.20,  quando Guerrina è già una donna scomparsa, il suo telefono aggancia la cella telefonica di Sestino, un paese a 20km da Ca’Raffaello.

Lo stesso luogo dove si trovano lo stesso Mirko, il marito, e Padre Graziano. Dal telefono di Guerrina partono due messaggi con lo stesso testo: “Dite a mio marito che sono scappata con il mio moroso marocchino”. Un messaggio che viene ricevuto da un amico di Padre Graziano, nonchè conoscente della stessa Guerrina. L’altro viene ricevuto da un prete nigeriano che vive a Roma.

Per gli inquirenti non può essere stata Guerrina  a mandare quei messaggi perchè il prete nigeriano che vive a roma è un amico di Padre Graziano. Lo conosce solo lui, e solo lui ha il suo numero di telefono.  Per gli inquirenti Padre Graziano ha fatto un errore: ha inserito il numero del prete che vive a roma sul telefono di Guerrina, invece che inserire quello del vero destinatario: un parrocchiano che conosce Guerrina.

per chi indaga, Padre Graziano avrebbe mandato quei messaggi per far credere che Guerrina si sia allontanata volontariamente. Le telecamere di Chi l’Ha Visto hanno incontrato il prete nigeriano che vive a Roma: quest’ultimo ha ammesso di consocere Padre Graziano, ma di non aver mai visto,o conosciuto, Guerrina.

Nel mese di settembre, quando gli inquirenti hanno chiesto a Padre Graziano come facesse Guerrina ad avere il numero del prete di Roma, lui è rimasto in silenzio, e viene indagato per questo. Successivamente, torna a Ca’Raffaello e decide di raccontare tutto a Padre Faustino. Un racconto incredibile.

Padre Graziano dice che il primo maggio viene avvicinato da un uomo che si presenta come Zio Francesco. Quest’uomo gli avrebbe detto che Guerrina, che in quel momento era già scomparsa, si trovava fuori dalla chiesa a bordo della sua auto.  Guerrina era disperata, non voleva tornare  a casa e aveva bisogno di soldi.

Padre Graziano racconta di aver detto a zio Francesco di non poter aiutare Guerrina economicamente, ma di poter indicare delle persone che potevano aiutare ladonna. Quindi, Padre Graziano avrebbe consegnato all’uomo due numeri di telefono e nel fare questo, per errore, avrebbe dato anche il numero del prete nigeriano che vive a Roma.

Padre Faustino continua ad ascoltare, e Graziano racconta: 8 giorni dopo la scomparsa, zio Francesco e Guerrina vanno a trovarlo nella Chiesa di Ca’ Raffaello. Guerrina avrebbe nuovamente chiesto dei soldi. Per gli inquirenti questo è un racconto incredibile. Perchè Padre Graziano, sapendo che Guerrina è una persona scomparsa, e i suoi familiari erano preeoccupati, per mesi non avrebbe raccontato a nessuno della storia di zio Francesco?

Ma c’è di più: il telefono di Guerrina, dal mese di maggio al mese di luglio, ha effettuato numerose attività, invio di messaggi e tentativi di chiamata. Quando il telefono veniva acceso agganciava sempre la cella di Padre Graziano: come è possiible? Il prete ha il cellulare di Guerrina? E la donna dov’è?

(Fonte Chi L’Ha Visto)

Lascia un commento

Back to Top