HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in FamigliaHina Saleem, uccisa dal padre. La madre: “Ho perdonato mio marito, lo aspetto”

Hina Saleem, uccisa dal padre. La madre: “Ho perdonato mio marito, lo aspetto”

di

Hina SaleemSono trascorsi 10 anni dall’omicidio di Hina Saleem, la 20enne pakistana uccisa dalla furia del padre l’11 agosto del 2006 a Salezzo. Una tragedia forse dimenticata, ma che torna a far discutere dopo le dichiarazioni della madre della giovane vittima

Ha raccontato di essere ancora distrutta dal dolore, di guardare spesso le foto di Hina Saleem, la figlia che le è stata portata via dal marito, il quale l’ha sgozzata e sepolta nel giardino di casa, la stessa che la giovane avrebbe voluto lasciare per andare a convivere con il fidanzato.

Per la mamma della 20enne la vita va avanti ed ha ribadito di aver perdonato il marito, pur riconoscendo il suo grande sbaglio: “Ho perdonato mio marito e lo aspetto, ci sono altri figli e sono legata a lui”.

Hina aveva deciso di vivere all’occidentale, di indossare abiti uguali alle sue coetanee e di scattarsi fotografie, eppure per la donna, e per gli esperti, non è stato questo il motivo per cui il marito avrebbe deciso di uccidere la figlia: “Non è vero, sono tutte bugie. Mio marito non ha ucciso Hina perchè vestiva o viveva all’occidentale o perchè non rispettava le nostre tradizioni: a mio marito piace la scuola di questo Paese, piace tutto, il suo è stato un momento di rabbia, ha perso la testa, succede anche a chi non è musulmano”.

La Corte di Cassazione ha infatti spiegato che la causa dell’omicidio è stato “un patologico e distorto rapporto di possesso parentale”, la “rabbia per la sottrazione al proprio reiterato divieto paterno”.

“Io – continua la donna – non ero con mio marito quel giorno, ma so che ha litigato con Hina e ha perso la testa. Tutto qui, non c’entra che era troppo occidentale. Non le abbiamo mai detto fai una cosa e non farne un’altra. È stato solo un litigio tra loro“.

Un litigio diventato tragedia, un rapporto complicato tra padre e figlia che è sfociato nel sangue. Il padre di Hina Saleem, Mohammed Saleem, è stato condannato a 30 anni di reclusione. Scontata la sua condanna dunque, ci sarà la moglie ad attenderlo.

Lascia un commento

Back to Top