HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Misteri ItalianiIl comandante Garofano a Forlì alla ricerca di cadaveri

Il comandante Garofano a Forlì alla ricerca di cadaveri

di

Ieri Luciano Garofalo insieme al suo team ha effettuato un sopralluogo alla ricerca dei corpi di soldati alleati fucilati

Luciano-GarofaloL’ex comandante dei RIS Luciano Garofalo, generale in congedo dal 2009, ha deciso di dare il suo contributo e di mettere a disposizione la sua esperienza, in modo del tutto gratuito, per la ricerca nelle campagne vicino Forlì in località Magliano di alcuni corpi di soldati alleati fuciliati nel 1944.

Il team di esperti formati dal generale, dai carabinieri di San Martino in Strada e da esperti del settore di antropologia forense, hanno ispezionato il luogo per definire le aree nelle quali effettuare gli scavi per portare alla luce questa ulteriore pagina nera della seconda guerra mondiale.
A San Martino un anziano, Giacomo Campana oggi 82enne, ha sempre sostenuto di aver visto nel 1944 un gruppo di nazifascisti trucidare 7-8 militari della compagine alleata e poi scavare una sorta di fossa e gettare i cadaveri.

Gia l’anno scorso furono fatti alcuni accertamenti ma portarono a un nulla di fatto nonostante Giacomo Campana continuasse a ripetere di aver sentito chiaramente gli spari.
Il sopralluogo del comandante Garofalo è iniziato ieri mattina alle 8.30 ed è terminato poco prima della 12. I rilievi si sono concentrati nella zona del circola La Betulla in località Magliano anche con l’ausilio di diversi robot che permettono la ricerca di ordigni sepolti. Tecnologia questa ampiamente utilizzata negli scenari di guerra anche recenti come in Afghanistan.

Questa operazione ha destato molto interesse in quanto il ritrovamento dei cadaveri e della fossa comune si potrebbe aprire un fascicolo per crimini di guerra.

Lascia un commento

Back to Top