HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoIl delitto Nemtsov: tanti indizi, e nessuna prova certa

Il delitto Nemtsov: tanti indizi, e nessuna prova certa

di

Il delitto di Boris Nemtsov è ancora senza un movente ufficiale. Manca anche l’identikit del killer. In compenso, gli inquirenti hanno tanti indizi, ma nessuna prova certa.

borisE’ venerdì sera, e Boris si trova negli studi di Radio Echo Moskvy poer la sua ultima intervista. Subito dopo, l’uomo esce: attraversa la Piazza Rossa e si dirige a cena insieme alla sua compagna. Lei è Anna Duritskaya, una modella ucraina 23enne che da 3 anni è al fianco di Nemtsov.

La serata si conclude: la coppia esce insieme, e si dirige verso il Grande Ponte di Moskvoretsky. E’ in quel momento che una serie di coincidenze portano alla morte di Nemtsov.

Già, parliamo proprio di coincidenze non proprio casuali: in quel momento, uno spazzaneve si affianca con precisione millimetrica a Boris, e nello stesso preciso istante spunta un uomo saltato giù dal parapetto che si dirige con incredibile velocità verso il suo obiettivo. In mano tiene una Makarov.

4 colpi alla schiena e Boris muore. Anna è sotto choc, anche se per gli inquirenti lei è una “spia di Kiev”, e lo ha portato alla morte. Sono le 23.31. Boris Nemtsov è morto, e attorno al suo brutale omicidio adesso ruotano tante piste, tanti indizi ma nessuna prova certa.

Già, perchè sebbene i 4 colpi di Makarov siano stati ripresi dalle telecamere, lo spazzaneve che si era messo al fianco di Boris copre completamente l’attimo decisivo. Si sa solo che il killer, alla fine, sale su una Lada grigia con la targa dell’Ossezia del Nord.

Chi ha ucciso Boris Nemtsov? Le piste, come abbiamo detto sono tante: potrebbe essere stata una rivendicazione verso Boris. L’uomo, nelle scorse settimane, aveva condannato pubblicamente l’attentato alla redazione del settimanale satirico francese. Non solo.

Secondo alcune fonti anonime della polizia, citate anche dalle agenzie di stampa, si parla di “elementi radicali” appartenenti all’estrema destra di Kiev che non avrebbero gradito le rivelazioni annunciate da Nemtsov sul coinvolgimento delle truppe di Mosca nel conflitto del Donbass.

Infine, c’è la sfera personale: i rapporti con le sue ex mogli, fidanzate e compagne (che gli hanno dato ben 4 figli) non sono mai stati idilliaci. Insomma, la sua morte è ancora avvolta nel mistero. L’unica cosa certa è la pianificazione del suo delitto: la precisione chirurgica fa pensare a tante (troppe) stane coincidenze.

Lascia un commento

Back to Top