HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioIsabella Bagnai: massacrata con un coltello da cucina dal marito
femminicidio

Isabella Bagnai: massacrata con un coltello da cucina dal marito

di

Campi verdi, casolari bianchi dove vivono famiglie felici con i loro bambini. Ma quando si chiude la porta di casa, solo chi ci vive ne conosce l’inferno. In uno di questi appartamenti la scorsa settimana si è consumata una tragedia. Isabella Bagnai è stata massacrata con un coltello da cucina dal marito Davide Grilli, che poi si è suicidato a coltellate. Per la cronaca è un omicidio-suicidio, però questo è l’ennesimo caso di femminicidio.

femminicidio stabbiaSabato scorso, nel primo pomeriggio si è consumata una tragedia in un casolare di Stabbia. Davide Grilli, un camionista di 52 anni e sua moglie Isabella Bagnai, infermiera di 43 anni erano da soli. Le due bambine erano al mare e sono rientrate poche ore dopo. Stabbia è nuovamente protagonista delle cronache nazionali, dopo il tornado che aveva distrutto parte della casa in cui si è consumata la tragedia. Intorno alle 18 il fratello di Davide Grilli, si è recato presso l’abitazione dei due coniugi, ha insistito e alla fine ha buttato giù la porta. Si è trovato davanti ad una scena che probabilmente aveva visto solo nei film horror: c’era sangue ovunque e i corpi del fratello e della cognata Isabella Bagnai erano privi di vita in camera da letto. A terra l’arma: un coltello da cucina.

Dopo aver ucciso sua moglie Davide non ha retto, ha scritto un biglietto con delle disposizioni precise per la custodia delle due figlie e si è ammazzato con lo stesso coltello. In un primo momento si è pensato che non ci fosse un movente e che il delitto fosse la conseguenza di un raptus di follia di una persona che soffriva di problemi psicologici. A quanto pare Isabella Bagnai e Davide Grilli litigavano spesso, e forse la donna aveva intenzione di separarsi. Le indagini della procura sono ancora in corso.

Intanto è stato concluso l’esame autoptico sui due cadaveri, Isabella ha provato a difendersi e a scappare via. Le coltellate letali sono state due. Indossava un orologio, è rimasto fermo alle 17:15.

Lascia un commento

Back to Top