HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsJennifer Kloker, la parrucchiera morta per un complotto della suocera

Jennifer Kloker, la parrucchiera morta per un complotto della suocera

di

Jennifer Kloker faceva la parrucchiera a Rimini, la suocera ha organizzato un complotto per ucciderla. Era in macchina con la famiglia quando sono arrivati i malviventi, si sono salvati tutti tranne lei. Un caso molto strano.

Jennifer Kloker era una ragazza tedesca con passaporto tedesco. Venne uccisa a soli 23 anni il 16 febbraio 2010. Era in macchina con la famiglia, il marito, i suoceri e il bimbo di 3 anni, quando ad un certo punto dei malviventi li assalirono e li fecero scendere. Tutti tranne Jennifer che venne uccisa con 4 colpi di pistola sparati a bruciapelo. La ragazza faceva la parrucchiera a Rimini, ed era in Brasile per assistere al Carnevale. Il capo della polizia iniziò ad avere dei sospetti e ai cronisti disse che avrebbe fatto di tutto per scoprire la verità.

Come racconta Edoardo Montolli nel suo articolo per GQ i primi ad essere ascoltati furono i familiari per ricostruire l’accaduto e descrivere gli aggressori. Dissero che tutto si era svolto in pochissimo tempo, spesso gli italiani erano vittime di queste aggressioni all’estero, rapine finite male e per cui non è mai stata accertata la verità e i nomi dei colpevoli. Nel caso di Jennifer però emerse un dettaglio importante, le versioni del compagno e dei suoceri erano piene di contraddizioni. La polizia indagò nel passato di Jennifer e Pablo, il compagno, scoprendo che la coppia aveva sempre avuto problemi e che nel 2009 la donna lo aveva denunciato per maltrattamenti (denuncia ritirata in seguito). Poco dopo aver ‘fatto pace’ con il compagno, Jennifer Kloker aveva stipulato un’assicurazione sulla vita. Pablo e Ferdinando (il suocero) vennero arrestati, mentre la Delma (la suocera) si sentì male e fu portata in ospedale. Un pregiudicato brasiliano disse alla polizia che la donna gli aveva offerto del denaro. A questo punto il quadro era completo.

In carcere Delma svelò ad un giornalista che Jennifer Kloker trattava male il figlio voleva tornare in Germania con il bambino, e che aveva organizzato il piano per liberarsi della nuora. Oltre alle tre persone finirono anche in galera il fratello di Delma e il presunto killer, ingaggiato per duemila dollari. A dicembre 2012 sono state emesse le sentenze di primo grado: 25 anni e 6 mesi per Ferdinando e Pablo Tonelli, 32 per Delma, 14 anni per Dinarte Dantas, e 26 per Alex dos Santos. A gennaio 2015 si torna in aula per il processo per maltrattamenti che il suocero avrebbe inflitto alla nuora, ma Ferdinando Tornelli morì a giugno 2015 per una polmonite batterica contratta in carcere.

Lascia un commento

Back to Top