HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoJeremy McDole, afroamericano disabile del Delaware, è stato ucciso da alcuni colpi di pistola sparati dalla polizia
Jeremy McDole

Jeremy McDole, afroamericano disabile del Delaware, è stato ucciso da alcuni colpi di pistola sparati dalla polizia

di

Nuovo fatto di sangue ai danni di un afroamericano. La polizia ha sparato al 28enne disabile Jeremy McDole ma un passante ha filmato l’omicidio e nel fotogramma diffuso sul web si vede benissimo che il ragazzo era disarmato.

Jeremy McDoleJeremy McDole quando aveva 10 anni si era salvato miracolosamente. Un proiettile vagante lo aveva colpito, lasciandolo paralizzato e costringendolo sulla carrozzella. Secondo gli agenti di polizia di Wilmington, nel Delaware, Jeremy McDole era armato e hanno riferito di aver rinvenuto una pistola vicino alla sedia a rotelle. Bobby Cummings il capo della polizia, anche lui afroamericano, ha spiegato che i suoi agenti hanno aperto il fuoco solo quando hanno visto che il ragazzo stava toccando l’arma. Prima infatti hanno cercato di parlare con lui.

Gli agenti erano intervenuti dopo la segnalazione al 911 da parte di un uomo che aveva riferito che c’era una persona che stava rivolgendo un’arma contro se stesso. Solo che quando i tre agenti sono arrivati sul luogo hanno trovato solo Jeremy McDole e gli hanno intimato di mettere le mani in alto. Tutta la sequenza è stata filmata da un passante ma pare che manchi la parte iniziale del dialogo tra gli agenti. La scarica di proiettili ha causato la morte dell’afroamericano che forse era depresso e aveva intenzioni suicide.

Per la madre di Jeremy McDole, gli agenti hanno sparato senza alcun motivo perché nel video si vede chiaramente che il ragazzo era disarmato. Ora il caso è al vaglio del Dipartimento dell’Ufficio di diritti civili e il capo della polizia ha assicurato che verranno condotte delle indagini trasparenti. Quello di Jeremy McDole non è un caso isolato, e un parente del disabile ha usato parole dure contro gli agenti dicendo che è stata un’esecuzione, aggiungendo di aver visto poco prima il ragazzo che aveva un sacchetto con un libro e non una pistola.

Lascia un commento

Back to Top