HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
ScomparsiIl giallo di Alessandro e Luigi: si riparte da Siracusa

Il giallo di Alessandro e Luigi: si riparte da Siracusa

di

E’ passata un’altra settimana, e la scomparsa di Alessandro e Luigi diventa sempre più inquietante

alessandro e luigiA quello che risulta, i loro contatti telefonici si fermano a Siracusa, cioè da dove hanno dato notizie di sè l’ultima volta. Poi, nessuna telefonata. Nessun sms.Da ben 9 mesi, il loro  cellulare risulta sempre spento. L’11 maggio, l’ultima chiamata a casa, poi più nulla.

Dalla provincia di Caserta, Alessandro e Luigi si erano diretti verso Siracusa: avevano accettato un’offerta di lavoro su internet, e il 5 marzo erano entrati in una villa per iniziare come badanti per un anziano signore. Uno stipendio modesto, e l’alloggio.

Dopo solo 2 mesi, la loro inspiegabile scomparsa. E se non si sono spostati i telefonini, è probabile che non si siano spostati nemmeno loro. Ma allora, dove sono finiti?

La villa dove lavoravano si trova in contrada Tivoli, in campagna. Due mesi vissuti quasi da reclusi, con la sola possibilità di raggiungere l’alimentari del paese a piedi, ad un km e mezzo di distanza.Ma ad Alessandro e Luigi andava bene così: volevano mettere da parte qualche soldo per andare a vivere insieme.

Cosa che le famiglie non avevano preso bene. Fare le valigie era parsa la soluzione più semplici, e i rapporti con i familiari erano continuati ma solo per telefono. Poi a maggio scompaiono.

I genitori di Luigi, preoccupati, si sono rivolti subito ai carabinieri.Questi ultimi li avevano rincuorati, dicendo di averlo trovato e che stava bene, ma che non voleva parlare con loro. E per un po’ di mesi ci credono. Poi il silenzio si prolunga, e la preoccupazione torna.

Le ricerce partono, quindi, in ritardo. Ora da Casa Cerreto e Casa Sabatino chiedono aiuto per avere maggiori informazioni sulla loro sorte. A ciò si aggiunge l’appello di un ex datore di lavoro di Alessandro, il quale doveva dei soldi al giovane e si è preoccupato nel non sentirlo più.

Uno degli ultimi atti di Alessandro è una denuncia nei confronti di Giampiero, l’uomo che li aveva assunti per fare da badante al padre. Il giovane dichiarava che l’anziano veniva maltrattato e che non gli veniva dato da mangiare. Due uomini e un anziano che, forse, è l’unico che può raccontare la verità sulla loro sorte.

(Fonte Chi l’Ha Visto?)

 

Lascia un commento

Back to Top