HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
ScomparsiScomparsa di Giuditta Perna: cosa si nasconde dietro questo mistero?

Scomparsa di Giuditta Perna: cosa si nasconde dietro questo mistero?

di

Sono le 17.30 di un mercoledì come tanti: Giuditta è a casa, e ci sono anche i suoi genitori. Sembra una serata come tante. Giuditta dice che non si sente molto bene e che sarebbe andata dal medico: si rivolge alla mamma dicendole che avrà, forse l’influenza. Quindi, spiega che andrà dal medico e poi in farmacia. Infine, esce.

giuditta pernaLa giovane sale su un’auto di famiglia, una Punto grigia. Il papà di Giuditta segue con lo sguardo la macchina. La vede prendere la strada che porta a Calitri: è qui che c’è l’ambulatorio del medico. Non è vicino (è a circa 20 km): loro, infatti, abitano in campagna a Ruvo Del Monte.

La giovane, però, non c’è mai arrivata: è scomparsa. Dov’è Giuditta? Che strada ha preso? Sono le 19.29, quando un imprenditore del luogo fotografa una Punto grigia. Lo fa spesso, quando vede auto sospette vicino allla sua impresa: non fa niente di male, si tratta solo di un’innocua precauzione.

Ma quella che lui fotografa è l’auto della famiglia Perna. Proprio quella di Giuditta. Ma cosa ci fa lì la sua macchina? Facciamo un passo indietro. Siamo al confine tra Campania e Basilicata: Giuditta doveva percorrere il tratto compreso tra casa sua, a Ruvo del Monte, e Calitri dove c’è il suo medico.

Lungo il poercorso, però, la ragazza fa una deviazione che la porta lontano da Calitri ed è proprio dove è stata ritrovata la sua auto, nella zona di Monteverde, vicino al fiume Ofanto. Quando l’auto viene vista dall’imprenditore Giuditta non è ancora scomparsa.

A casa la stanno aspettando i suoi genitori, ma lei non torna per cena: cos’è successo? I genitori fanno in continuazione il numero di telefono di Giuditta, ma il telefono è staccato. Ed è in questo momento che subentra il panico e l’angoscia.

Sono ormai le 23, e la famiglia inizia a cercarla ovunque. I familiari si dividono le zone da controllare: la loro Giuditta non è mai arrivata dal medico. Ma allora dov’è? A notte fonda i genitori decidono di andare dai carabinieri. Il mattino successivo, il 22 gennaio, viene ritrovata l’auto della ragazza.

Si pensa anche ad un gesto estremo dela ragazza, ma le ricerche nel fiume non hanno dato esito: dal ponte lungo il tratto del fiumo (fino ad arrivare a delle biforcazioni) i sommozzatori non hanno trovato nulla. Giuditta è una bella ragazza, frequenta l’università ed ha ottimi voti, oltre che una famiglia che le vuole bene. Ma allora, cosa è successo?

La macchina è rivolta verso l’uscita della strada, come se si fosse fermata solo per qualche istante. Non solo: all’interno della vettura è stata ritrovata la borsetta con il portafogli e i documenti, ma non il cellulare. Infine, un ultimo indizio: i cani utilizzati nelle ricerche non si sono mossi dall’auto: forse Giuditta è salita su un’altra macchina?

I genitori non sanno cosa pensare,  e nemmeno il paese di Calitri. Era una ragazza seria, piena di vita e molto brava negli studi: cosa le è successo?

(Fonte Chi l’Ha Visto?)

Lascia un commento

Back to Top