HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
ScomparsiGuerrina Piscaglia: parla Padre Graziano, ecco chi è zio Francesco

Guerrina Piscaglia: parla Padre Graziano, ecco chi è zio Francesco

di

Chi è zio Francesco? E’ stato Padre Graziano a tirarlo in ballo: lo confida a Padre Faustino, l’altro prete di Ca’Raffaello, ma nessuno lo ha mai visto o sentito.

padre grazianoI due si erano incontrati perchè Faustino voleva capire cosa stava succedendo a Ca’Raffaello. In paese circolavano strane voci, che dicevano che Padre Graziano era coinvolto nella sparizione di Guerrina.

E’ il 10 settembre, e Guerrina è scomparsa da 4 mesi. Quello che dice Padre Graziano in questo incontro viene riferito da Padre Faustino agli inquirenti. Il prete ha ripercorso quello che è successo quel giorno: Guerrina lo aveva chiamato dicendogli che voleva andare in canonica per cucinargli il coniglio, ma Padre Graziano si sarebbe opposto.

Padre Graziano ha anche ammesso che il pomeriggio del primo maggio era a Sestino con Mirco, il marito di Guerrina: doveva celebrare la messa, ma pochi minuti prima sarebbe arrivato da lui uno sconosciuto. Uno che aveva detto di chiamarsi Zio Francesco.

Questo Francesco avrebbe detto che Guerrina era fuori, e lo stava aspettando. Sempre Guerrina avrebbe detto che non voleva più stare con il marito: voleva dei soldi, o comunque un posto dove stare. Ma chi è questo Francesco? Esiste davvero, oppure è un’invenzione di Padre Graziano?

Solo se questo Francesco si facesse vivo, allora i sospetti cadrebbero su Padre Graziano. Ma il racconto del prete non finisce qui.

Padre Graziano avrebbe detto di aver rivisto il misterioso zio Francesco insieme a Guerrina Piscaglia: si, proprio lei dopo la scomparsa, si sarebbe fatta accompagnare dall’uomo in canonica. Padre Faustino ha raccontato anche questo agli inquirenti.

Guerrina, pochi giorni dopo la sua scomparsa, sarebbe andata da Padre Graziano insieme a zio Francesco: la donna gli avrebbe chiesto di andare a prendere suo figlio Lorenzo, in quanto lo voleva portare via con sè. Il prete, però, si sarebbe rifiutato in quanto non sapeva come giustificarsi con Mirco. Non solo: avrebbe anche affermato di non aver mai dato soldi alla donna. Sarà vero?

Già, perchè c’è solo la parola del prete: solo lui ha visto Guerrina dopo il primo maggio, e solo lui ha parlato di questo misterioso zio Francesco. Padre Graziano, però, non ne ha parlato solo con Padre Faustino, ma anche con il Vescovo di Arezzo, Monsignor Riccardo Fontana, della sua città. Il prelato è stato raggiunto dalle telecamere di Chi l’Ha Visto, ed ha risposto: “Io non so chi sia questo zio Francesco…ma non lo sa nemmeno questo povero sacerdote africano, che parla a malapena l’italiano…”.

La stessa domanda è stata rivolta anche a padre Graziano, il quale si è avvalso della facoltà di non rispondere. Padre Graziano rischia un’accusa pesante: favoreggiamento e sequestro di persona, o omicidio. Se non verrà fatto nulla potrà trasferirsi in Francia, nella sua nuova parrocchia. Sono tanti gli indizi contro di lui, a partire dall’ultimo sms ricevuto dalla donna.

Dal primo maggio (giorno della scomparsa di Guerrina Piscaglia) al 24 luglio il cellulare della donna si accende a tratti, e qualcuno manda messaggi. Gli inquirenti più volte vanno in canonica. Anche con i cani. E sono loro che, dopo aver annusato gli abiti di Guerrina, si dirigono subito in camera di Padre Graziano: su un divano verranno rinvenute tracce di liquido seminale.

Ma non è tutto qui: gli inquirenti hanno anche sequestrato due computer appartenenti a Padre Graziano e Padre Silvano. Su quello del primo i carabinieri avrebbero ritrovato la foto di una suore nuda dalla cintola in giù.

L’analisi del computer di Padre Silvano, invece, avrebbe rilevato numerosi accessi a siti pornografici, e a video con donne ritratte in scene di sesso di gruppo. Dunque: cosa accadeva nella canonica di Ca’Raffaello?

Nelle prossime ore potrebbero esserci grandi novità: i tecnici incaricati, infatti, potrebbero riuscire a recuperare i 4000 messaggi  scambiati tra Padre Graziano e Guerrina. Tra i numerosi sms, ce n’è uno di grande importanza: “sono incinta, e tu sei il padre del bambino”.

C’è un ultimo elemento da tenere in considerazione: Mirco aveva sempre parlato di un venditore ambulante che, il giorno prima della scomparsa, era andato a trovare Guerrina. Padre Graziano aveva ammesso che la donna era scappata con lui, ma gli inquirenti hanno investigato sul caso.

Il venditore ambulante marocchino è risultato essere del tutto estraneo ai fatti. Insomma , il mistero si fa sempre più intricato.

(Fonte Chi l’Ha Visto)

Lascia un commento

Back to Top