HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
ScomparsiIvan Angelo Pegan: da più di un anno non si hanno notizie
ivan angelo pegan

Ivan Angelo Pegan: da più di un anno non si hanno notizie

di

Una mail inviata il 2 giugno 2013 è la prova di quanto forte sia il desiderio d’amore. Almeno da parte di chi scrive: è un 43enne di Fano, di nome Ivan Angelo Pegan. Un uomo che dopo tante delusioni aveva conosciuto la sua amata nel mondo virtuale delle chat. Proprio su quest’ultima storia aveva riposto tutte le sue speranze ed energie, al punto da sognare un giorno di poterla sposare. E di poter condividere con lei la sua quotidianità.

ivan angelo peganAl momento però è una storia a distanza perchè questa donna, di nome Alba, vive dall’altra parte dell’Adriatico, in Albania. Ad aprile del 2013 Ivan era andato di persona a Tirana per conoscere quella donna, e ne era tornato entusiasta. Solo 5 giorni insieme erano bastati ad Ivan per affidare il suo cuore ad una sconosicuta.

Al suo rientro, l’uomo le invia molti regali tra cui un computer con il quale può vederla in ogni momento via skype. E in attesa di potersi sposare, prende in affitto un appartamento nella speranza che possa diventare il suo nido d’amore. A giugno prenota un biglietti per tornare in Albania: dovrebbe restarci un mese.

Ma proprio il giorno 11 giugno succede qualcosa di grave: da quanto trapela Ivan scopre che quella donna non è quello che sembra, e lo avrebbe ingannato. O forse lo vuole semplicemente lasciare. In una mail il 43enne di Fano usa toni molto diversi.

Ivan aveva scoperto delle cose su quella donna che lo avevano ferito. Nonostante la disillusione, Ivan decide lo stesso di intraprendere quel viaggio in Albania, ma invece che restarci un mese preferisce stare solo una settimana. E’ il 15 giugno 2013, Ivan si imbarca sulla nave con destinazione Durazzo, e acquista anche un biglietto per il ritorno, previsto per il 23 dello stesso mese.

Uan volta a Durazzo, Ivan Angelo Pegan arriva sicuramente a Tirana perchè risultano vari e piccoli prelievi fino al 22 giugno 2013. Da quel momento in poi tutte le informazioni sull’uomo si fanno nebulose, e inizia il mistero sulla sua scomparsa. Qualche giorno dopo, una coppia di amici di Ivan riceve via skype una telefonata nel pieno della notte proprio da Alba, la fidanzata di Ivan.

Alba diceva di non trovare più Ivan, e che qualcuno doveva partire subito per Tirana. Il telefono dell’uomo risulta sempre staccato, e troppi elementi fanno pensare che lui, dall’Albania, non sia mai rientrato. Ma non solo: la sua amata cagnolina resta abbandonata per mesi in una pensione. Quando la sorella chiede ad Alba notizie di Ivan, lei gli riferisce di averlo incontrato l’ulitma volta il 18 giugno 2013 in un bar di Tirana.

Nel corso di quell’incontro sarebbe sorta tra loro una discussione molto animata. Che cosa è successo in questo bar di Tirana? Alba non ha voluto rivelare il nome del posto, ma ha ammesso che in seguito alla discussione Ivan avrebbe lasciato la sua borsa da viaggio, e il computer, proprio in quel bar. Oggetti personali che sarebbero stati rispediti dalla stessa Alba ai familiari di Ivan.

C’è solo un piccolo particoilare: il computer risulta, in apparenza, intatto. Eppure, dopo un’attenta analisi, i familiari di Ivan scoprono che non c’è più l’hard disk. Ma non è l’unico elemento preoccupante.

Per il governo albanese, Ivan sarebbe rientrato regolarmente in Italia il 23 giugno 2013. Il suo nome e il suo documento d’identità risulterebbero infatti sulla lista passeggeri con la tratta Durazzo-Bari. Un dato che però viene smentito dalle autorità italiane. Inoltre, che senso avrebbe fare un viaggio fino a Bari, quando il suo rientro era previsto ad Ancona?

Troppi elementi non coincidono, e la stessa Alba non fornisce spiegazioni convincenti sulla scomparsa dell’uomo. Se alla sorella di Ivan ha detto che lo aveva visto in un bar, alla giornalista di Chi l’Ha Visto nega di averlo persino visto durante il suo soggiorno. Cosa nasconde la donna?

(Fonte Chi l’Ha Visto)

 

Lascia un commento

Back to Top