HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio Cappia: arrestato l’autore

Omicidio Cappia: arrestato l’autore

di

Si tratta di Giuseppe Ruggeri, un ex dipendente. E’accusato dell’omicidio Cappia.

Dopo 2 mesi è arrivata ad una svolta l’indagine per scoprire l’autore dell’omicidio Cappia, avvenuto lo scorso 4 settembre in provincia di Latina.

Ulrico Cappia, 57 anni, enologo nato in Friuli fu ucciso a colpi di pistola e poi bruciato all’interno della sua automobile ritrovata in località Porcignano, in provincia di Latina.

L’omicidio Cappia proprio per la brutalità con cui si è consumato destò molto scalpore con gli inquirenti che presero in considerazione ogni pista, compresa quella della criminalità organizzata.

Invece questa mattina è stato tratto in arresto Giuseppe Ruggeri, operaio di 55 anni, ex dipendente dello stesso Cappia.

Gli inquirenti avevano sospettato sin da subito che l’autore del brutale omicidio Cappia fosse stato proprio lui. Infatti l’uomo poco tempo prima era stato licenziato dal signor Ulrico.  I dissapori erano stati inevitabili, tanto da aver spinto lo stesso enologo a denunciare l’ex dipendente.

omicidio cappiaIl delitto sarebbe maturato proprio in seguito a questi dissapori e alla denuncia. Così secondo gli inquirenti, Ruggeri avrebbe studiato tutto nei minimi dettagli, avvalorandosi del bagaglio di conoscenze che aveva immagazzinato nel tempo leggendo libri gialli e di criminologi.

L’uomo ha preparato il piano facendo credere agli inquirenti che il delitto era stato compiuto da più persone e riuscendo quindi a farla franca per alcuni mesi. Qui la spiegazione del delitto così efferato, infatti l’idea di Ruggeri era di sviare le indagini verso altre piste.

L’uomo tra l’altro era già noto alle forze dell’ordine per problemi passati con la giustizia. Era infatti già stato in carcere ben 13 anni, 3 dei quali per associazione mafiosa data la sua vicinanza con il Clan dei Casalesi.

Infatti all’inizio l’omicidio Cappia si pensava potesse essere collegato a vicende camorristiche ma dopo si è giunti alla conclusione che è avvenuto in un ambito strettamente più privato.

Lascia un commento

Back to Top