HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsLitigano su Facebook: 47enne ucciso a colpi di pistola

Litigano su Facebook: 47enne ucciso a colpi di pistola

di

facebookHanno litigato per una frase postata su Facebook, poco dopo quel diverbio “virtuale” si è trasformato in un omicidio. Ad uccidere Alessandro Picci, 47 anni, è stato Martin Aru, giovane di 24 anni, il quale si è costituito poco dopo la tragedia

Può un litigio nato sui social network trasformarsi in un brutale omicidio? Alessandro Picci e il suo assassino si erano incontrati per chiarire alcuni dissapori nati proprio su Facebook. Tra i due è subito nata una violenta discussione, animata da schiaffi e pugni, che in breve tempo è sfociata nel sangue.

Martin Aru, dopo la lite, sarebbe tornato a casa per prendere una pistola calibro 7,65 illegale ed una frusta, con l’intenzione di uccidere il suo avversario. Dopo aver sparato contro Picci, raggiunto da un colpo di pistola in bocca, il 24enne è fuggito.

Ad allertare la polizia e i soccorsi sarebbero stato i residenti della zona, probabilmente spaventati dallo sparo. Alessandro Picci è stato immediatamente trasportato in ospedale, dove purtroppo è deceduto. Poco dopo aver commesso il fatto, il 24enne si sarebbe costituito.

Per lui non ci sono dubbi: scatteranno le manette con l’accusa di omicidio volontario. Resta per il momento da chiarire cosa abbia provocato la lite e perchè l’assassino sia arrivato a fare tanto.

Lascia un commento

Back to Top