HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsLoris Stival, scoppia la polemica mediatica: “La famiglia pagata per andare in tv”
veronica panarello

Loris Stival, scoppia la polemica mediatica: “La famiglia pagata per andare in tv”

di

loris stivalContinuano le polemiche sull’omicidio del piccolo Loris Stival. Mentre mamma Veronica resta in carcere perché accusata di aver ucciso il figlio, in molti si soffermano sui rapporti tra i media e i familiari della donna

Del caso del piccolo Loris Stival se ne è parlato un po’ ovunque. Una tragedia molto triste di cui però i familiari sembrerebbero trarne benefici. Secondo gli investigatori, alcune partecipazioni a trasmissioni televisive dei parenti di Veronica avrebbero soltanto due scopi: quello economico e quello di convincere il pubblico dell’innocenza della donna.

“Gli stessi – si può leggere in un’informativa sugli atti dell’avviso della conclusione delle indagini della Procura – appaiono più interessati a conquistare il giudizio popolare attraverso i media che, piuttosto, proporre al giudice competente le tanto asserite prove tramite le quali Veronica potrebbe essere scagionata”.

In particolar modo la sorella e la mamma di Veronica, le quali in un primo momento colpevolizzavano la donna, avrebbero “trovato un’ottima risorsa economica nei proventi derivanti dalle loro partecipazione ai programmi televisivi mutando totalmente il contenuto delle loro dichiarazioni rese innanzi agli organi inquirenti, in presenza delle telecamere”. Queste ultime “fanno dichiarazioni totalmente contrastanti rispetto a quanto riferito. Appare evidente che, anche su sollecitazione dei giornalisti di turno, l’obiettivo era quello di convincere l’opinione pubblica dell’innocenza della congiunta senza alcun fondamento di verità o utile spunto per un approfondimento investigativo”. E’ per questo motivo che i pm di Ragusa hanno aperto un fascicolo a riguardo.

Grazie a numerose intercettazioni è venuto alla luce il prezzario stilato dai familiari di Veronica per poter esser intervistati o per poter essere ospitati in trasmissioni televisive. Piccoli regali, aiuti medici o compensi economici con cifre da capogiro: 2000 euro per la presenza in una nota trasmissione della domenica e 3500 euro per ogni intervista rilasciata.

Soldi che potrebbero far comodo a tutti ma che sono legati ad una grande perdita, quella dell’innocente Loris Stival che a soli 8 anni è stato brutalmente ucciso ed abbandonato.

Lascia un commento

Back to Top