HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiLoris Stival ha visto qualcosa? Le conclusioni della perizia psichiatrica

Loris Stival ha visto qualcosa? Le conclusioni della perizia psichiatrica

di

Veronica Panarello e Loris Stival avevano uno strano rapporto. Le conclusioni dello psichiatra a cui è stata commissionata la perizia sulla donna confermano che è stata proprio lei ad ucciderlo.

veronica panarelloGiuseppe Catalfo, lo psichiatra nominato come consulente di parte dalla famiglia Stival, ha consegnato la sua perizia che va ad aggiungersi agli atti dell’inchiesta che riguarda l’omicidio del piccolo Loris. Parte delle conclusioni che inchiodano Veronica Panarello, sono state pubblicate in esclusiva sul settimanale Giallo. La prima cosa che salta subito all’occhio è che Veronica e Loris Stival avevano uno strano rapporto, come se i ruoli fossero invertiti. Era il bambino di 8 anni che si prendeva cura della madre, circostanza confermata anche da Diego, l’altro figlio della donna. Forse Loris era stato testimone di qualcosa che nessuno doveva sapere, soprattutto il papà Davide.

Il caso dell’omicidio di Loris Stival ha assunto toni molto accesi nell’ultimo periodo perché è in corso una vera e propria battaglia a suon di perizie. Loris è stato strangolato con il cavo di un computer e non con una fascetta di plastica così come ha stabilito la Procura. Secondo Villardita, il legale di Veronica, il giorno dell’omicidio di Loris la donna non era da sola in macchina, ma la stessa ha una malformazione al cervello per cui è incapace di intendere e di volere. L’accusa però sostiene che la Panarello è sana di mente, ha una personalità disarmonica, ma questo non compromette la capacità di intendere e di volere. Anche Catalfo è d’accordo. Nel colloquio con la madre di Santa Croce Camerina è emerso che voleva convincere Loris a non parlare e che lo vedeva come un “padre”. Il movente dell’omicidio è da ricercare in questo rapporto malato.

La donna ha una tendenza narcisistica spiccata, ha un bisogno “cronico” di essere al centro dell’attenzione perché non è mai stata sostenuta dalla sua famiglia. Veronica forse non è mai stata accarezzata, non ha ricevuto affetto. La difesa punta allo sconto di pena in caso di processo con rito abbreviato, ma Davide Stival che si è costituito parte civile, vuole la verità!

Lascia un commento

Back to Top