HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsMahfab Savoji, novità sul caso

Mahfab Savoji, novità sul caso

di

A differenza di Singh, Gagandeeo Kaur ha pronunciato inizialmente poche parole che sono andate contro il fidanzato accusandolo di aver strangolato Mahfab Savoji per poi ritrattarle

Rajeshwer Singh riguardo la morte di Mahfab Savoji ha raccontato durante l’interrogatorio questa versione dei fatti: “A un certo punto io e la mia fidanzata ci siamo addormentati abbracciati e sono stato svegliato dalla mia fidanzata che mi ha detto, impaurita, che c’era qualcuno nel letto. Mi sono svegliato spaventato e mi sono accorto che nel letto con noi c’era Mahtab di fianco a me. Ci siamo stupiti perché non abbiamo mai condiviso lo stesso letto e ci siamo chiesti anche come e quando fosse venuta nel letto con noi. A quel punto, dandole degli schiaffetti sul viso e chiamandola per nome, abbiamo cercato di svegliarla ma non ci rispondeva. Le ho controllato anche il polso, e l’arteria del collo ma non ho sentito il battito e a quel punto ho capito che era morta”.

Mahfab SavojiIl gip riguardo l’omicidio di Mahfab Savoji ha detto: “Gli indagati non hanno mostrato alcun segno di resipiscenza. Di fronte al corpo inerte dell’amica, è parsa loro ovvia la conseguenza che fosse necessario disfarsi del corpo anziché chiedere l’intervento dei sanitari che avrebbero potuto tentare di rianimarla o delle forze di polizia. I due hanno infatti in poche ore reso almeno tre versioni dei fatti l’una diversa dall’altra, hanno tentato di depistare le ricerche della vittima, di tratteggiare il comportamento di Mahtab come una poco di buono, incline all’alcol e ai bagordi.”

Il cameriere indiano però insiste: “Quella domenica ho lavorato dalle quattro all’una e mezza di notte. Avevo comprato una bottiglia di whisky che tenevo in casa e quella sera chiesi a Mahtab se voleva bere e lei ha accettato. Abbiamo bevuto solo io e Mahtab perché la mia fidanzata non beve.” Dopo essere andati a letto si accorgono che Mahfab Savoji ansimava: “Ha detto che stava bene, poi che voleva vomitare e non l’ha fatto. A quel punto la mia fidanzata l’ha accompagnata in bagno e non so se abbia fatto pipì o altro”. 

Dopo essersi svegliati Mahfab Savoji era morta e nuda nel loro letto: “Il suo letto era bagnato perché ci aveva fatto pipì e quindi abbiamo pensato che fosse venuta nel nostro letto per quel motivo. Quando abbiamo capito che Mahtab era morta volevamo chiamare la polizia ma mi sono spaventato perché pensavo che mi avrebbero accusato di averla uccisa perché l’avevo fatta ubriacare “.

Da quì la decisione di disfarsi del cadavere della donna.

Lascia un commento

Back to Top