HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiUltimissimeMamma Concetta spera ancora che Sabrina e Cosima parlino

Mamma Concetta spera ancora che Sabrina e Cosima parlino

di

Mamma Concetta, che non sta perdendo nessuna udienza del processo, è ancora speranzosa che la famiglia Misseri possa dire finalmente la verità su quanto accaduto alla povera Sarah. Ha infatti risposto cosi ad un giornalista: “Dopo due anni dovrebbero raccontare la verità. Tutti, Michele, Sabrina, mia sorella Cosima. Dicano cosa è successo e soprattutto perché mia figlia Sarah non è uscita viva da quella casa. Si sgraverebbero la coscienza dimostrando di averne ancora un briciolo, renderebbero un minimo di giustizia a una povera ragazza di 15 anni e farebbero un atto di coraggio”. C’è un sottile filo di speranza nelle parole di Concetta che spera che qualcuno dei Misseri si faccia vincere dal rimorso è metta la finalmente la parola Verità su questa storia.

Nel frattempo sia Sabrina che la mamma Cosima sanno perfettamente che se la giuria le riterrà colpevoli per loro arriverà una pena durissima, i più informati parlano della richiesta di ergastolo.

In tutto il processo non hanno mai aperto bocca, lasciando agli avvocati il compito di tutelarle. Il giorno della verità, però è vicino, il 23 ottobre prossimo infatti dovranno decidere se sottoporsi all’interrogatorio oppure no. Potrebbero anche scegliere la via della dichiarazione spontanea. Molto probabilmente la linea difensiva è stata già concordata anche se gli avvocati giurano che il tutto si deciderà all’ultimo momento. La perizia di parte della biologa Valeria Scazzeri sembra aver dato nuovo impulso alle ragioni della difesa.

Il lavoro della biologa è partito da un dato certo, quello che la povera Sarah prima di uscire di casa (intorno alle 13 e 45) avesse mangiato un cordonbleu. Valeria Scazzeri ha sostenuto in aula che il tempo per metabolizzarlo andrebbe dai 90minuti alle 2ore. Questo è completamente in contrapposizione con quello che trovò il medico legale che effettuò l’autopsia sul corpo della giovane. Fu infatti rinvenuto solo del liquido grigiastro, che a parere del perito dimostrerebbe come la morte di Sarah sia avvenuta verso le 15.30, tesi questa che se accettata smonterebbe gran parte del castello accusatorio contro Sabrina. C’è anche da chiedersi che farà il reo confesso Michele Misseri, se deciderà di sottoporsi alle domande oppure no. La speranza di Mamma Concetta è che qualcosa squarci il muro di silenzio che sembra essersi alzato in casa Misseri, e che per Sarah arrivi finalmente un pò di Verità.

Lascia un commento

Back to Top