HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsMamma investita e uccisa a Famagosta: fissata udienza preliminare

Mamma investita e uccisa a Famagosta: fissata udienza preliminare

di

famagostaUdienza preliminare per Roberto Andrea Luciano: lo scorso 22 ottobre causò la morte di Magda Niazy Sehsah Nashed

Avrà il via il prossimo 13 novembre l’udienza preliminare a carico di Roberto Andrea Luciano, il giovane ventottenne che ha causato l’incidente nel quale è morta l’egiziana Magda Niazy Sehsah Nashed , la mamma investita e uccisa  a Famagosta.

La zona  è situata nella periferia di Milano ed è famosa per avere un viale pericolosissimo a scorrimento veloce. Ed è proprio su questo vialone che si è consumata lo scorso 20 ottobre la tragedia : Luciano, a bordo della sua vettura, stava andando al doppio della velocità consentita – il limite è di 50 km all’ora – con l’aggravante del’asfalto umido per la pioggia che stava cadendo. In quel momento stavano sopraggiungendo Magda, incinta di 7 mesi, e suo figlio di 4 anni.

L’impatto è stato fatale: la giovane mamma è stata colpita in pieno e il figioletto è stato sbalzato a diversi metri di distanza,  tanto che i soccorritori non avevano capito si trattasse del bambino della donna incinta che era appena stata investita. Nessuno dei due ce l”ha fatta, rendendo inutile ogni tipo di manovra di pronto soccorso e primo intervento per cercare di salvarli.  Attualmente Roberto Andrea Luciano è indagato e rinviato a giudizio per omicidio e procurato aborto.

Il legale della famiglia delle vittime è Domenico Musicco, presidente dell’associazione vittime di incidenti stradali, sul lavoro e della malasanita’ , e in merito alle indagini sul caso ha dichiarato “Chiediamo che venga applicata una pena con la massima severita’anche perche’ questo e’ un caso che proprio per la velocita’ doppia rispetto al limite rientra in quell’ipotesi di omicidio stradale che si sta discutendo in Parlamento”

Lascia un commento

Back to Top