HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoMamma italiana in manette a Londra: avrebbe ucciso la bambina di due mesi

Mamma italiana in manette a Londra: avrebbe ucciso la bambina di due mesi

di

Una nostra connazionale è stata arrestata nei giorni scorsi a Londra. Le accuse sono quelle più gravi: infanticidio. Il corpo della piccola di due mesi, però, non è ancora stato ritrovato.

federicaSi chiama Federica Boscolo Gnolo, ha 31 anni ed è nata a Chioggia. La donna alloggiava in un albergo nella zona di Hammersmith e Fulham, e la scorsa settimana avrebbe lanciato l’allarme relativo alla scomparsa della sua bambina di soli 2 mesi.

La piccola si chiamava Farah ed era nata lo scorso 22 novembre. La versione di Federica, da subito, non ha convinto gli inquirenti: la donna, infatti, aveva dichiarato alla polizia che la piccola era scomparsa. Qualcosa, però, non sembrava tornare nei conti della polizia.

Giovedì scorso Federica Boscolo Gnolo è stata arrestata, e sabato è stato convalidato il fermo. Il corpo della bambina non è ancora stato ritrovato, ma tutto farebbe pensare ad un possibile infanticidio.

La storia di Federica è simile a quella di tante altre italiane in cerca di un lavoro: la ragazza si trasferisce a Londra per diventare una manager nel settore del turismo. Per mantenersi lavora nell’albergo in cui ha una stanza. Nel frattempo, conosce un anglo egiziano: dalla loro relazione nasce la piccola Farah, ma il giovane non ha nessuna intenzione di riconoscere la piccola.

E’ allora che Federica decide di tornare a Chioggia per partorire: subito dopo la nascita della piccola Farah, la giovane decide di ritornare e Londra. Ma qualcosa deve essersi rotto: la depressione post partum, le difficoltà quotidiane nell’essere una madre single, e forse anche lo stress. Tutte cause che fanno pensare all’infanticidio di Farah.

Già, perchè la madre di Federica sente la propria figlia confusa al telefono, e parla in modo evasivo della bambina. La donna decide di reaggiungerla, e al suo arrivo in hotel capisce che è successo qualcosa. Alle domande, Federica non sa dare un’effettiva risposta, ed interviene Scotland Yard.

Dapprima si indaga su un presunto caso di scomparsa, ma le continue contraddizioni di Federica fanno pensare al peggio: l’arresto, e il processo, saranno inevitabili.

Lascia un commento

Back to Top