HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsManuela Cacco: nell’interrogatorio fiume conferma quanto già detto su Debora Sorgato

Manuela Cacco: nell’interrogatorio fiume conferma quanto già detto su Debora Sorgato

di

Manuela Cacco è stata ascoltata in tribunale, nel suo faccia a faccia con Freddy e Debora Sorgato la tabaccaia ha confermato quanto già detto agli inquirenti dopo il suo arresto.

manuela-cacco_freddy-sorgatoIeri mattina alle ore 9.30 è iniziato preso il tribunale di Padova, l’incidente probatorio del caso Isabella Noventa. Come vi avevamo annunciato ci sarebbe stato l’atteso faccia a faccia tra Manuela Cacco e i fratelli Sorgato. Il racconto di quanto avvenuto in aula è stato fatto da Il Gazzettino da cui abbiamo appreso che l’interrogatorio fiume è terminato alle 16.30.

La tabaccaia ha ripetuto quanto già detto dopo l’arresto e lo ha fatto senza temere la presenza di Freddy e soprattutto di Debora Sorgato. In aula era presente anche il legale della famiglia di Isabella Noventa. Ricordiamo che il cadavere della 55enne non è mai stato trovato, così come l’arma del delitto. Eppure Balduin si è mostrato molto soddisfatto perché la versione ufficiale, ovvero quella in cui si parla del cadavere gettato in acqua è la più credibile, solo che si tratta del Brenta e non del Piovego.

In un eventuale processo questo interrogatorio sarà una prova. Manuela Cacco ha accusato Debora Sorgato di essere l’autrice materiale del delitto di Isabella Noventa, e ha raccontato che quella sera sembrava proprio soddisfatta. La descrizione di Freddy invece è molto diversa, per la donna è un “pupazzo”. Il movente dell’omicidio di Isabella Noventa è legato alle pressioni della famiglia Sorgato al ballerino Freddy che ostacolava la relazione con la segretaria. Meno soddisfatta la difesa, i legali hanno sottolineato che c’è una presunzione di innocenza per tutti gli imputati e che il processo penale ha le sue regole da rispettare.

Lascia un commento

Back to Top