HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsMarcin Macow, l’operaio investito dall’esplosione di un tombino a Roma è morto

Marcin Macow, l’operaio investito dall’esplosione di un tombino a Roma è morto

di

Non c’è l’ha fatta Marcin Macow, rimase ustoniato il 21 agosto durante dei lavori di manutenzione in un tombino a Roma

Marcin-MacowE’ deceduto ieri sera Marcin Macow, l’operaio che dopo aver aperto un tombino a Roma lo scorso 21 agosto era stato investito da una forte esplosione dovuto ad una fuga di gas.
Gli altri colleghi, a distanza di un settimana, sono stati tutti dimessi e sono in buona salute.

La Procura di Roma ha aperto un indagine per la vicenda ed ha infatti disposto l’autopsia sul corpo di Marcin Macow che era ricoverato dal 21 agosto in gravissime condizioni all’ospedale Sant’Eugenio.

L’ipotesi è quella di omicidio colposo, cosi gli inquirenti hanno aperto un fascicolo per ricostruire la dinamica della sciagura ed accertare evenutali responsabilità.
Il tombino dal quale è fuoriuscito il gas che ha poi innescato l’esplosione si trova a Piazza Dunant nel quartiere Gianicolense ed è attualmente sotto sequestro.

Nel frattempo la Italgas con un comunicato stampa ha fatto sapere la sua posizione in merito all’episodio. Erano infatti circolate voci che erano state fatte molte segnalazioni dagli abitanti della zona per l’insistente puzza di gas. L’italgas ha cosi risposto alle accuse di negligenze che gli sono state rivolte: “Relativamente a presunte segnalazioni di odore di gas, che alcuni residenti affermano di sentire da diverso tempo, si precisa che al pronto intervento è pervenuta un’unica segnalazione nel maggio scorso.”

Lascia un commento

Back to Top