HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsMaria, la bimba violentata ed uccisa: “Quella sera era con due ragazzi”

Maria, la bimba violentata ed uccisa: “Quella sera era con due ragazzi”

di

Maria UngureanuPer la morte della piccola Maria Ungureanu, la bimba violentata e morta affogata lo scorso 19 giugno, è stato accusato un giovane romeno. Secondo un testimone però, la bimba il giorno dell’omicidio era in compagnia di due ragazzi. La svolta nelle indagini è vicina?

Secondo un’indiscrezione pubblicata da il settimanale Giallo, ci sarebbe un testimone per la morte di Maria Ungureanu. Quest’ultimo avrebbe confermato di aver visto la bimba parlare con due ragazzi stranieri proprio il giorno in cui è morta: “La sera in cui la piccola Maria è stata uccisa sono stati visti parlare con lei due ragazzi stranieri, molto giovani. Lavoravano con i giostrai che erano posizionati proprio a ridosso del resort dove la bambina è stata trovata morta”.

Inoltre, sempre secondo alcune indiscrezioni pubblicate da Giallo, “sembra che siano state trovate tracce biologiche ritenute importanti. A chi appartengono? Forse all’assassino, o agli assassini, di Maria?”.

Queste indiscrezioni sarebbero state confermate anche da Fabrizio Gallo, avvocato della famiglia di Maria Ungureanu: “Sì, è vero: alcuni testimoni hanno detto di aver visto Maria proprio la sera del delitto in compagnia di due ragazzi nel piazzale dove erano state montate le giostre in occasione della festa di Sant’Anselmo. Si tratterebbe di due giovani, forse appena maggiorenni, che lavoravano con i giostrai. Sono entrambi di nazionalità romena e sarebbero sfuggiti agli accertamenti dei carabinieri perché lavoratori in nero e, quindi, non censiti ufficialmente dal gruppo di giostrai. Il giorno dopo l’assassinio della bambina hanno lasciato il paesino”.

“Perché – si chiede l’avvocato – neppure i responsabili delle giostre che in quei giorni si trovavano a San Salvatore Telesino per la festa del patrono hanno riferito ai carabinieri che con loro c’erano anche questi due soggetti romeni?”.

Dopo queste rivelazioni importanti si spera di poter arrivare presto alla verità di questo triste caso di cronaca.

Fonte: Today.it

Lascia un commento

Back to Top