HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsMaria Musitano trovata a pezzi in un congelatore
Maria Musitano

Maria Musitano trovata a pezzi in un congelatore

di

I vicini non vedevano Maria Musitano da un anno. Interrogato il figlio

Ormai era passato un anno e i vicini non la vedevano da più di un anno, ma il figlio continuava a dire che tutto andava bene e che la signora stava in perfette condizioni.

Qualcuno, avendo visto che qualcosa non andava, ha deciso di apportare una segnalazione anonima.Maria Musitano

E i Carabinieri, dopo aver perquisito la casa, hanno scovato il cadavere della 94enne Maria Musitano nel congelatore dell’abitazione.

Il dramma si è verificato a Delianuova, in provincia di Reggio Calabria.

Sono ancora ignote le cause che hanno portato alla morte la anziana donna, anche se data molto avanzata i potrebbe pensare che sia morta per cause naturali.

Sarà molto difficile stabilire quello che sia successo e capire il motivo del decesso, dato che il congelatore ha decisamente alterato tutti gli indicatori vitali che potrebbero far portare alla data della morte, almeno a una prima attenta analisi.

L’unica verità è che la sfortunata anziana, Maria Musitano,  non è stata più vista nel palazzo e nel quartiere da oltre un anno, e questo non poteva che far pensare o suscitare alcune legittime domande a cui poi il figlio 51enne della donna non ha mai fornito e mai del tutto convincenti.

Da qui poi nascono tutti i sospetti del caso.

L’uomo, che risiedeva a casa della madre anziana, è attualmente al vaglio degli inquirenti per un attento e mirato interrogatorio.

La donna aveva altri due figli, uno residente al nord e l’altro nel reggino.

Gli inquirenti stanno ora stabilendo se anche quest’ultimi fossero a conoscenza del decesso della donna, il cui corpo è stato nascosto dall’uomo per continuare a percepire i soldi della pensione.

Attendiamo sviluppi in merito per meglio comprendere le dinamiche e le ragioni che hanno condotto il figlio della donna a compiere il brutale gesto.

La vicenda ha scosso non poco la popolazione del luogo.

 

 

Lascia un commento

Back to Top