HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiMaria Ungureanu: i cani molecolari hanno fiutato le tracce, la bambina è arrivata viva al resort

Maria Ungureanu: i cani molecolari hanno fiutato le tracce, la bambina è arrivata viva al resort

di

Maria Ungureanu è arrivata con le sue gambe al resort, i cani molecolari hanno consentito di ricostruire il percorso seguito dalla vittima. È possibile che nessuno abbia visto o sentito niente la sera del 19 giugno?

maria-ungureanuL’omicidio di Maria Ungureanu, la bambina trovata morta nella piscina di un resort, è ancora avvolto nel mistero. Il settimanale Giallo ha pubblicato in esclusiva quanto scoperto dagli investigatori che si sono recati sul luogo del delitto con i cani molecolari. Sono state fiutate delle tracce vicino al cancello che consente l’accesso alla piscina, e nel giardino. Questo significa che Maria era viva e che non è stata trasportata al resort già morta e poi buttata in piscina. L’ingresso secondario però è sempre chiuso ecco perché al momento si cerca di capire chi c’era della sera nel resort.

L’attività era chiusa al pubblico quel giorno ma è possibile che non ci siano testimoni? La struttura di San Salvatore Telesino ha un albergo dove alloggiano dei lavoratori stagionali ma nessuno ha parlato. Il padre di Maria Ungureanu è disperato e ha lanciato un appello. La scorsa settimana è stato ascoltato in caserma insieme alla moglie per 9 ore, ma non sono emersi nuovi dettagli. Alla luce delle recenti scoperte, l’uomo è sempre più convinto che qualcuno abbia aperto il cancello. Al dolore per la morte di Maria si aggiunge l’omertà. Il cantante Sal Da Vinci che si è esibito di recente alla Festa di San Leucio ha provato ad unirsi ai genitori di Maria invitando a parlare chiunque sappia qualcosa.

Gli unici indagati per l’omicidio di Maria Ungureanu restano Daniel Ciocan accusato anche di violenza sessuale, e sua sorella Cristina. Non si conoscono ancora risultati delle analisi sui calzini di colore rosa trovati nell’auto del 21enne. Negli scorsi giorni i Ris hanno sequestrato del materiale informatico dal casale e dei copri divani. Serviranno per ricomporre il puzzle dell’assurda morte della bambina di 9 anni?

Lascia un commento

Back to Top