HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsMaria Ungureanu veniva violentata da tempo: i risultati dell’autopsia
Maria Ungureanu

Maria Ungureanu veniva violentata da tempo: i risultati dell’autopsia

di

Ci sono importanti novità sul caso di Maria Ungureanu, la ragazzina di 9 anni trovata morta nella piscina di un agriturismo. Il settimanale Giallo ha pubblicato in esclusiva i risultati dell’autopsia da cui è emersa una verità agghiacciante: Maria veniva violentata da tempo.

Maria UngureanuMaria Ungureanu aveva solo 9 anni ma da tempo subiva violenze. Come è possibile che nessuno se ne sia accorto? Il medico legale incaricato di eseguire l’autopsia ha accertato che Maria non è stata violentata solo prima di essere buttata in piscina lo scorso 19 giugno. Del caso ne ha parlato il settimanale Giallo che ha ricostruito anche gli avvenimenti degli ultimi giorni.

I carabinieri del Ris sono stati a casa della famiglia Ungureanu e hanno preso alcuni indumenti di Maria e una copertina. Inoltre si stanno facendo delle indagini approfondite sugli abitanti della comunità di S. Salvatore Telesino (Benevento) dove Maria era arrivata due anni fa dalla Romania con i suoi genitori. La bambina di 9 anni potrebbe essere attirata in una trappola da qualcuno che conosceva molto bene, ecco perché nel registro degli indagati è stato iscritto Petru Daniel Ciocan, anche lui romeno come Maria. Il 21enne, amico di famiglia, è indagato per omicidio volontario e violenza sessuale. Il 19 giugno Daniel e Maria sono stati insieme per 45 minuti da soli, agli inquirenti ha detto che doveva andare a prendere la sorella e la bambina che lo ha visto gli ha chiesto se poteva andare insieme a lui. Durante il viaggio in macchina, Maria Ungureanu ha detto a Daniel che una bambina la stava infastidendo. Ad un certo punto sono rimasti bloccati perché c’era una corsa podistica, così è ritornato indietro e l’ha lasciata davanti alla chiesa. Erano le 20 circa e altre persone hanno visto la bambina scendere. In molti hanno detto che Maria alle 20,30 era viva.

Intanto nella rete di recinzione del giardino dell’agriturismo dove è stata trovata Maria c’è un grosso buco, una persona che lavora nel pub della struttura ha affermato che nessuno si era accorto di questa anomalia, inoltre la zona è vigilata, dunque questa circostanza appare molto sospetta. È probabile che chi ha ucciso Maria Ungureanu sia passato attraverso quella rete e, siccome non c’era nessuno ha agito con tutta calma. Sulla schiena della piccola ci sono dei graffi, ma non sappiamo se sono compatibili con quelli causati dallo sfregamento della recinzione metallica. Maria è morta per annegamento e il suo assassino potrebbe averle tenuto la testa sott’acqua per non farla respirare.

Tornando alla ricostruzione di Ciocan, i genitori di Maria hanno smentito tutto. La bambina alle 19.35 è tornata a casa per mangiare un panino ed è uscita prima dell’inizio del telegiornale delle 20. Ora si attendono i risultati dei tabulati telefonici per capire quali celle sono stata agganciate e per tracciare il percorso dei protagonisti di questa storia.

Lascia un commento

Back to Top