HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseNewsScomparsiMarina Arduini: il cold case della commercialista scomparsa nel 2007, questa sera a Chi l’ha visto?

Marina Arduini: il cold case della commercialista scomparsa nel 2007, questa sera a Chi l’ha visto?

di

Marina Arduini, la commercialista di 39 anni di Frosinone, è scomparsa il 19 febbraio del 2007. Questa sera il cold case verrà affrontato nuovamente nel corso della trasmissione “Chi l’ha visto?”.

marina arduini-cold caseSono passati 9 anni dalla scomparsa di Marina Arduini. Molte le piste seguite ma nessuna ha mai condotto alla verità. Negli anni gli investigatori hanno ipotizzato che il corpo della commercialista di Frosinone fosse stato abbandonato in un casolare al Alatri, anche i cani molecolari nel 2014 avevano fiutato delle tracce, ma nessuna di queste portò a Marina Arduini. Il giorno della scomparsa, Marina disse che sarebbe arrivata tardi in ufficio. Queste le ultime parole prima del silenzio.

Marina si sarebbe dovuta recare in questo per sporgere denuncia per un furto strano. Sempre il giorno della scomparsa, pare che la donna sia stata a Salerno, passando per Roma. Il percorso è stato tracciato grazie alle celle agganciate dal suo cellulare, ma non è chiaro se si sia trattato di un tentativo di depistaggio. Due anni dopo la scomparsa, l’auto di Marina Arduini venne rintracciata a Roma. La nipote della commercialista ha raccontato nel suo blog che nello studio presso cui lavorava, c’era stata un’effrazione. Nel 2012 qualcuno è stato a casa degli Arduini, sempre per un’effrazione, e sono state fatte delle minacce alla famiglia.

Su Ciociaria Oggi, il quotidiano della provincia di Frosinone c’è un articolo che parla della svolta nelle indagini. La procura ha ottenuto una proroga delle indagini preliminari. Gli inquirenti, in questi anni, si sono scontrati con un muro di omertà che ha impedito di fare luce su questo caso. Le attenzioni si sono concentrate su un imprenditore di Alatri che ha ricevuto l’avviso di proroga delle indagini preliminari. Si tratta dell’ultima proroga, ma il gip ha accertato la presenza di nuovi elementi. La posizione dell’indagato per i reati di omicidio e occultamento di cadavere è sempre più debole in quanto le versioni dei soggetti, che gli hanno fornito un alibi, e che sono accusati di favoreggiamento, sarebbero cambiate. Sino a settembre si potrà procedere con le indagini.

Per la procura il movente dell’omicidio di Marina Arduini è di tipo economico. La commercialista aveva bloccato un finanziamento di 13mila euro e voleva denunciare alcune operazioni finanziarie “spericolate”. L’imprenditore di Alatri, che aveva un relazione con la donna, da tempo ha chiesto di essere interrogato per ribadire la sua estraneità ai fatti e respingere le accuse che gli vengono mosse.

Lascia un commento

Back to Top