HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in FamigliaUltimissimeMilano Corvetto: neonato morto nel water mentre la famiglia continua a cenare

Milano Corvetto: neonato morto nel water mentre la famiglia continua a cenare

di

Incredibile il fatto e la scena agghiacciante che i soccorritori del 118 si sono trovati davanti agli occhi dopo essere stati chiamati per “un parto in casa”; l’allarme è stato dato da una famiglia abitante in zona Corvetto. La chiamata con richiesta di soccorso è partita dalla sorella della donna che aveva appena partorito; ma la telefonata era stata molto vaga e laconica: “venite mia sorella non sta bene” avrebbe detto la donna, senza fare nessun accenno al neonato.

corvetto-3Gli uomini del servizio sanitario d’emergenza sono arrivati sul posto e si sono trovati al cospetto della famiglia seduta a tavola: la partoriente, il suo compagno, e i tre figli della coppia, oltre alla sorella già citata; tutti stavano tranquillamente cenando. Ai soccorritori è stato detto soltanto: “Il bambino è in bagno”.

I soccorritori in bagno hanno trovato il neonato esanime e in arresto cardiaco, a testa in giù nella tazza del water; hanno estratto il corpo dalla tazza e hanno disperatamente, in ogni modo cercato di rianimarlo con massaggio cardiaco, intubandolo, e praticandogli un’iniezione di adrenalina direttamente nel muscolo cardiaco, cercando di riattivare il battito. Poi lo hanno trasportato all’ospedale Fatebenefratelli, e subito portato nella  sala di rianimazione del pronto soccorso.

Tutti i tentavi di rianimare il neonato sia da parte della squadra di soccorso del 118, che da parte dei medici del pronto soccorso sono stati inutili; forse tecnicamente il piccolo era già morto quando è stato trovato a testa in giù nel water; la nascita è avvenuta al settimo mese di gravidanza ma è da chiarire se il bimbo nel momento in cui  è venuto al mondo fosse vivo o meno. La donna che ha partorito lo sfortunato bimbo è una romena di 43 anni già madre di tre figli, convivente di un connazionale.

Ora sono in corso le indagini per far luce su questo episodio che ha lasciato gli operatori del 118 e i medici dell’ospedale letteralmente sconvolti; nelle prossime ore verrà effettuata l’autopsia sul corpo del neonato, che al momento si trova presso il dipartimento di Medicina legale in via Durini a Milano. Gli operatori abbastanza scossi hanno riferito che: ” il  bambino in bagno era a testa in giù nella tazza del water, il corpicino era “grigio, cianotico, di un colore innaturale. Non dava segni di vita e non ha risposto alle operazioni di rianimazione.”

Lascia un commento

Back to Top