HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsMilano: Silvia Pasotto arrestata per l’omicidio della madre, volevano uccidersi da tempo

Milano: Silvia Pasotto arrestata per l’omicidio della madre, volevano uccidersi da tempo

di

Silvia Pasotto è stata fermata per omicidio volontario. La donna è stata trovata ancora priva di conoscenza accanto alla madre, Natalina Carnelli di 82 anni. L’ipotesi è che si sia trattato di un omicidio-suicidio non riuscito.

carabinieriSilvia Pasotto, una donna di 61 anni è stata fermata per l’omicidio della madre, Natalina Carnelli. Nell’abitazione sarebbero state trovate alcune lettere scritte a mano e al computer dalle quali si evince che le due donne da tempo erano sprofondate in uno stato di depressione. Silvia Pasotto un medico della Ast avrebbe procurato i medicinali per preparare la miscela letale. L’anziana madre era disabile e il mix di farmaci ne ha causato la morte, Silvia invece è stata salvata grazie ad una lavanda gastrica. La donna è piantonata dai carabinieri perché si teme che possa tentare nuovamente il suicidio.

Le condizioni di salute di Natalina Carnelli erano peggiorate e la figlia Silvia Pasotto le faceva da infermiera. A scoprire i loro corpi è stata la badante romena che appena ha aperto la porta ha sentito i latrati del cane che viveva con le due donne. Ora si attendono i risultati dell’autopsia per capire se la donna è stata obbligata dalla figlia a bere il cocktail di farmaci o se l’ha fatto spontaneamente. I medici del 118 mentre portavano via la donna hanno raccolto la sua confessione, pare che abbia detto che hanno bevuto insieme.

Sui fogli trovati dai carabinieri ci sarebbe un elenco delle cose da fare destinato ai parenti, così come riporta La Repubblica, dalla chiusura del conto corrente alla distribuzione degli oggetti cari ai parenti, sino alle disposizioni per il funerale e la sepoltura. Silvia Pasotto però voleva essere cremata, quest’appunto era scritto a penna. La disperazione della donna, provata da questa situazione, aveva raggiunto limiti estremi. Nel palazzo dove abitavano tutti sapevano della sofferenza delle due donne, nella casa in cui vivevano ormai regnava il disordine. La legge però non ammette pietà, e Silvia Pasotto è accusata di omicidio volontario.

Lascia un commento

Back to Top