HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiMistero a Milano: ucciso studente portoghese
polizia

Mistero a Milano: ucciso studente portoghese

di

Giallo a Milano. Il corpo di uno studente portoghese minorenne è stato ritrovato nel fortino dei disperati. Presenta colpi alla testa e ferite da taglio. Sull’omicidio indaga la squadra mobile.

poliziaGli agenti della squadra mobile di Milano stanno indagando sull’omicidio di uno studente portoghese che sino allo scorso anno alloggiava in un bilocale di via Meda 37, insieme al padre. Non aveva fratelli e non si hanno nemmeno notizie della madre. In seguito si era trasferito, ma non si sa dove perché si erano perse le sue tracce. Il 17 giugno, in uno stabile abbandonato alla periferia di Milano è stato ritrovato il suo cadavere. Le volanti stavano eseguendo un controllo di routine dopo l’aggressione al capotreno di Villapizzone.

Secondo fonti investigative, il ragazzo era minorenne. Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia dalla qualche è emerso che la morte risale allo scorso mese. Il padre aveva denunciato la sua scomparsa due volte, l’ultima qualche giorno prima del ritrovamento. L’uomo sarebbe stato avvisato da alcuni amici che gli avevano spiegato che il ragazzo frequentava cattive compagnie.

Il fortino dei disperati è una vecchia fabbrica abbandonata di Milano. Come ci è arrivato il ragazzo? É stato abbandonato cadavere o l’omicidio si è consumato nel luogo dove è stato ritrovato? Inoltre è stato trovato in avanzato stato di decomposizione, semi-mummificato, con una macchia di sangue sotto la testa.

Gli investigatori stano cercando di mettere insieme i pezzi della vicenda ricostruendo la vita del ragazzo che nel 2013 aveva frequentato la terza media all’Istituto Elsa Morante, poco distante da Via Meda. Nello stesso anno si è iscritto al liceo artistico Brera ma non ci è mai andato. Restava a casa di nascosto mentre il padre andava a lavorare e si preoccupava di dare un’istruzione decente a suo figlio. Però il ragazzo preferiva frequentare gente più grande. Una delle piste seguite all’inizio era quella che portava al mondo dei trans, ma è stata abbandonata. Quella battuta al momento riguarda il mondo della droga: dosi non pagate, spaccio. Troppo per un ragazzo che aveva solo 17 anni.

Lascia un commento

Back to Top