HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioNewsModena, uccisa e nascosta nel frigo: arrestato l’ex convivente

Modena, uccisa e nascosta nel frigo: arrestato l’ex convivente

di

Betta FellaBetta Fella, 55 anni, è stata uccisa dal suo ex convivente, Armando Canò, 50 anni, il quale dopo l’omicidio ha nascosto il cadavere in un frigorifero della cantina del palazzo dove viveva la donna

E’ stata strangolata dal suo ex convivente per poi essere nascosta in un frigorifero non funzionante situato nella cantina del palazzo in cui viveva la donna, in via Nazionale a Modena. A lanciare l’allarme sono stati i condomini, i quali hanno avvertito i vigili del fuoco per l’odore nauseabondo che da giorni invadeva il palazzo.

I pompieri hanno perlustrato l’intero stabile fino a fare l’orribile scoperta nella cantina della vittima, Betta Fella. E’ proprio qui che è stavo trovato il cadavere, ormai in stato di decomposizione, nascosto in un frigo aperto.

Ad uccidere Betta Fella è stato il suo ex convivente, raggiunto dalla polizia nell’abitazione di una conoscente. Con sè aveva le chiavi di casa della vittima e della sua cantina, elementi che non sono passati inosservati. L’uomo infatti ha confessato tutto durante un interrogatorio, durato tutta la notte. Quest’ultimo ha inoltre raccontato di aver strangolato la 55enne dopo l’ennesima lite.

Armando Canò era stato denunciato in passato proprio dalla vittima per maltrattamenti, denunce che non sono servite alla donna per salvarsi dalla furia dell’uomo, che adesso si trova in carcere e dovrà rispondere alle accuse di omicidio e occultamento di cadavere.

Lascia un commento

Back to Top