HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiMonteroni (Le): arrestata Valentina Piccinonno per l’omicidio di Salvatore Maggi
polizia

Monteroni (Le): arrestata Valentina Piccinonno per l’omicidio di Salvatore Maggi

di

Salvatore Maggi è stato ritrovato ieri sera tra gli ulivi con il cranio fracassato. L’uomo, un 74enne di Monteroni di Lecce, gestiva una sala biliardo. L’omicidio non ha nulla a che vedere con la sua attività perché in poche ore sono scattate le manette ai polsi di una 32enne, Valentina Piccinonno. La donna era agli arresti domiciliari per aver rapito un bambina bulgara di 6 anni lo scorso anno.

poliziaNel pomeriggio, Salvatore Maggi, aveva lasciato la sua abitazione per andare in campagna. In tarda serata è stato ritrovato cadavere tra gli ulivi. L’uomo gestiva una sala biliardo a Monteroni, un piccolo comune nel leccese. Aveva la testa fracassata e presentava una ferita sulla fronte. Gli agenti hanno fermato Valentina Piccinonno, una 32enne che ha confessato di aver avuto una violenta lite con l’uomo perché voleva violentarla, ma non ha ammesso il suicidio. Nella sua ricostruzione ha spiegato che ha colpito Salvatore Maggi con un oggetto e che era ancora vivo prima che lei fuggisse via.

La polizia ha fermato Valentina Piccinonno a bordo della Fiat Panda di Salvatore Maggi. Nell’auto c’erano gli effetti personali dell’uomo e degli indumenti sporchi di sangue. Un altro dettaglio che non è sfuggito agli agenti è la presenza di oggetti in oro che appartenevano alla vittima, nascosti nel reggiseno. Dopo essere stata portata in Questura, è arrivata la segnalazione della famiglia Maggi preoccupata per il mancato rientro di Salvatore, pochi ore dopo la scoperta. Il procuratore ha predisposto l’autopsia per stabilire la causa del decesso.

Per Valentina Piccinonno è scattato l’arresto per omicidio volontario a scopo di rapina. Gli investigatori stanno anche valutando l’ipotesi del tentativo di stupro. La posizione della donna è resa ancora più grave dal fatto che era agli arresti domiciliari. Stava scontando la pena di 1 anno e 8 mesi per il rapimento di una bambina bulgara di 6 anni in un parco del paese.

Lascia un commento

Back to Top