HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsMorte Giulia Di Sabatino, dopo un anno la svolta: spunta la pista della pedopornografia

Morte Giulia Di Sabatino, dopo un anno la svolta: spunta la pista della pedopornografia

di

Dopo un anno si torna a parlare del caso di Giulia Di Sabatino. Negli scorsi giorni sono emerse delle novità molto importanti che verranno approfondite a Chi l’ha Visto?

giulia di sabatinoÈ passato un anno dalla morte di Giulia Di Sabatino, la 19enne morta nella notte del 31 agosto 2015. Il suo corpo venne trovato su un lembo d’asfalto dell’A14, conosciuta come l’autostrada del sole. I genitori non si sono mai arresi, Giulia non poteva essersi uccisa il giorno prima del suo compleanno senza una ragione. Sono due le inchieste per la morte di Giulia Di Sabatino, la prima è quella per istigazione al suicidio, la seconda invece segue la pista della pedopornografia. La notizia è di qualche giorno fa, e nella puntata del 28 settembre 2016 di Chi l’ha Visto?, Federica Sciarelli annuncerà le novità sul caso.

La procura ha disposto le consulenze tecniche sul cellulare di Giulia Di Sabatino e i tecnici hanno riscontrato la presenza di alcune foto hard che ritraevano ragazze giovanissime. Ad inviarle è stato un uomo le cui generalità non sono state rese note, ma dagli ambienti investigativi è emerso che si tratta di un soggetto estraneo ai due indagati per istigazione al suicidio ovvero l’uomo che ha accompagnato Giulia in scooter vicino al bowling e il ragazzo di 25 anni con la Panda Rossa che l’ha lasciata nei pressi del cavalcavia dopo aver consumato un rapporto sessuale con lei.

La criminologa Roberta Bruzzone, intervenuta sulle pagine del settimanale Giallo aveva già annunciato una possibile svolta nelle indagini. Nei prossimi giorni ci saranno sicuramente delle altre novità. Il caso di Giulia Di Sabatino è tutt’altro che risolto, ora resta da capire se le due inchieste continueranno a viaggiare su binari paralleli o se si incontreranno.

Lascia un commento

Back to Top