HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiMorte di Muhammad Shahzad Khan, il padre aveva istigato l’omicida

Morte di Muhammad Shahzad Khan, il padre aveva istigato l’omicida

di

Ad un mese dall’aggressione ad Muhammad Shahzad Khan emerge la verità: il padre del ragazzo arrestato per quella rissa aveva incitato il figlio a picchiarlo a sangue

Muhammad Shahzad KhanUn mese fa a Torpignattara, popoloso quartiere di Roma, sembrava che la morte del 28enne pakistano Muhammad Shahzad Khan fosse imputabile ad una lite finita male con un ragazzo romano, il 17enne Daniel difeso da tutti perché in fondo l’altro l’aveva insultato, gli aveva persino sputato in faccia, Oggi però emerge una realtà molto diversa e gli indagati sono due.

Ingrandendo il muro di omertà eretto da molta gente del quartiere, gli inquirenti hanno scoperto cosa fosse in realtà successo: il giovane pakistano forse aveva bevuto troppo e probabilmente aveva anche alzato un po’ la voce, ma nulla di più. Però dava fastidio e così il padre dell’assassino prima della lite gli aveva già tirato addosso un paio di bottiglie per farlo andare via. Poi quando aveva visto arrivare il figlio gli aveva urlato: “Gonfialo, ammazzalo”.

Lui, pensando che Muhammad lo avesse in qualche modo minacciato, aveva eseguito. Non un pugno solo, come sembrava in un primo momento, ma un pestaggio vero e proprio senza che la vittima potesse difendersi e reagire. Ai carabinieri la ricostruzione sommaria era parsa subito sospetta e così hanno indagato, scoprendo quello che c’era dietro all’aggressione.
In particolare che il padre del 17enne dopo il fatto aveva fatto opera di convincimento con i possibili testimoni, anche e suon di minacce, per far confermare la sua versione. Ecco perché dopo il figlio è stato arrestato anche lui , con una posizione che si aggrava

Lascia un commento

Back to Top