HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseNatalee Holloway e il mistero di Aruba

Natalee Holloway e il mistero di Aruba

di

Il giallo di Natalee Ann Holloway, la ragazza scomparsa durante una gita di cinque giorni all’isola di Aruba il 30 maggio 2005, resta ancora il mistero su cosa sia accaduto quella notte

L’incubo iniziò quando la 18enne Natalee Holloway partì per una vacanza premio post maturità da cui però non fece più ritorno nonostante i continui controlli dei 7 accompagnatori nei confronti dei 124 diplomati della Mountain Brook High School. La ragazza infatti, non si presentò mai all’ aeroporto di Aruba per il check-in, luogo scelto per la vacanza, per il volo di ritorno in Alabama.

Vennero ritrovati nell’albergo, l’Holiday Inn, solo un bagaglio e un passaporto appartenenti alla 18enne. Secondo alcune testimonianze dei suoi compagni di scuola, Natalee Ann Holloway avrebbe trascorso la sera prima di scomparire in discoteca bevendo forse un pò troppo. Subito dopo avrebbe incontrato tre uomini: Joran van der SlootSuriname Deepak e Satish Kalpo, i quali nomi vennero scoperti nel corso delle indagini, con cui avrebbe trascorso il resto della serata. Da quel momento il buio, di Natalee Ann Holloway si perse ogni traccia.

Immediatamente scattò la denuncia della scomparsa. Dopo giorni di ricerca  i genitori della ragazza Beth Twitty e Dave Holloway, decisero di prendere l’ indagine nelle proprie mani riuscendo a farsi consegnare dal manager dell’ Holiday Inn il video girato nel casinò dell’ hotel alla vigilia della scomparsa di Natalee, in modo da poter individuare il suo presunto assassino. In questo modo si risalì a Joran van der Sloot, 17enne ricco, festaiolo, atletico e con una passione per le ragazze bionde.

natalee hollowayJoran insieme ai suoi amici, inizialmente negò di aver conosciuto Holloway, ma poi disse che la ragazza era stata avvicinata da un uomo scuro con il quale si allontanò ed è per questo che vennero sospettati Mickey John e Abraham Jones, guardie dell‘Holiday Inn entrambi neri che però risultarono estranei all’accaduto.

I tre ragazzi dopo la falsa testimonianza vennero arrestati e successivamente Deepak Kalpoe confessò di aver accompagnato Joran ed Natalee Holloway in spiaggia e che la ragazza non rientrò nell’albergo.

Si iniziarono a setacciare i fondali marini e i boschi, con tre aerei da guerra F16  con raggi a infrarossi.

Successivamente si diede spazio a nuove testimonianze date da un giardiniere e uno jogger che confessò di aver visto degli uomini seppellire una donna dai capelli biondi in una discarica il pomeriggio del 30 maggio.

La discarica venne perquisita tre volte ma non venne trovato nessun cadavere e per questo i genitori di Natalee Holloway, offrirono una somma di 1 milione di dollari a chi avrebbe riportato Natalee viva a casa.

Nel 2006 Joran van der Sloot durante un’intervista disse che Natalee Holloway avrebbe voluto avere dei rapporti sessuali con il ragazzo, ma quest’ultimo rifiutò e lasciò la ragazza sola sulla spiaggia.

Per tutto il 2007 continuarono le indagini, dopo tanti indagati e misteri, nel 2008 dopo essere scarcerato per mancanza di prove, Joran venne invitato ad un famoso programma per un confronto con la madre di Natalee. Un giornalista di cronaca nera, Peter de Vries, si convinse che Joran fosse il responsabile della scomparsa di Natalee. Con delle telecamere nascoste ingaggiò un conoscente del ragazzo, Patrick van der Eem, chiedendogli di farlo confessare ciò che realmente accadde quel 30 maggio 2005.

Joran iniziò a raccontare la sua verità, ammettendo che Natalee Holloway iniziò a tremare fino a che non diede più segni di vita ed è per questo che la portò dietro un cespuglio e telefonò ad un amico, Daury. Quest’ultimo successivamente buttò la ragazza senza vita in mare.

Nel 2010, Van der Sloot confessò di voler vendicarsi della famiglia di Natalee per aver reso la sua vita un inferno ma successivamente il ragazzo venne condannato ad altri 28 anni di prigione per l’assassinio della peruviana Stephany Flores.

I resti di Natalee Holloway non sono stati ancora trovati dopo che nel corso degli anni molti sono stati gli avvistamenti di resti umani, che però non appartenevano alla ragazza.

Lascia un commento

Back to Top