HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNicolae Roset torna in Italia. Avrebbe ammazzato la moglie
svetlan

Nicolae Roset torna in Italia. Avrebbe ammazzato la moglie

di

Torna in Italia Nicolae Roset l’uomo che secondo le accuse sarebbe l’omicida di Svetlan Roset, sua moglie, uccisa lo scorso dicembre nei pressi di Piobbico, una cittadina marchigiana in provincia di Pesaro e Urbino

svetlanLa donna non aveva più fatto ritorno a casa quando dal 14 dicembre 2013 era uscita di casa e non vi aveva fatto più ritorno. Il giorno seguente, il 15 dicembre, i figli della donna hanno da subito denunciato la scomparsa della donna che si era stranamente allontanata facendo perdere le proprie tracce.

Naturalmente i diverbi avuti con il marito il giorno precedente la denuncia della sua scomparsa già preannunciavano un epilogo del genere. Il racconto da parte del marito di quanto avvenuto quel giorno, non ha sin da subito convinto gli inquirenti che non hanno creduto all’allontanamento volontario.

Infatti lo stesso uomo non risultava reperibile ai figli che dopo l’accaduto avevano iniziato a chiamarlo telefonicamente, anche perchè si precisa che l’uomo non abitava con la famiglia ma aveva altro domicilio.

Il giorno della scomparsa della Roset, l’uomo si era fatto accompagnare da un amico alla stazione di Fano ed aveva confessato all’uomo che aveva litigato con la moglie per motivi di gelosia e che questa si sarebbe poi allontanata con un altro uomo a bordo di un’auto sconosciuta.

Comunque attraverso le indagine fatte dalla polizia si è appurato che la donna è stata vista in compagnia del marito a metà mattinata del 14 dicembre 2013, rilevazioni fatte dalle telecamere di videosorveglianza nel centro del paese vicino ad esercizi commerciali.

Il marito poi è stato visto nel pomeriggio sempre quello stesso giorno da solo e con abiti diversi.  Il corpo della vittima fu rinvenuto poi nel fondale del fiume con due grossi blocchi legati uno alla gamba sinistra ed uno al collo.

Partita così la ricerca di Nicolae Roset in campo internazionale, attraverso i contatti con l’Interpol si trovava a Mosca, il presunto assassino viene messo ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria Italiana.

 

Lascia un commento

Back to Top