HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsNino Sorrentino non doveva morire così: le reazioni dei residenti di Roma Prati all’omicidio

Nino Sorrentino non doveva morire così: le reazioni dei residenti di Roma Prati all’omicidio

di

A poche ore dall’omicidio di Nino Sorrentino i residenti di Roma Prati sono increduli. Fuori dalla sua vineria c’è ancora la bicicletta. In passato era stato già minacciato. Non mancano le polemiche sulla sicurezza nella capitale.

Omicidio Roma Prati  delitti.net giusy 240516 h 11.12La scorsa notte c’è stato un omicidio a Roma Prati. La vittima è Nino Sorrentino, un uomo di 76 anni che gestiva la vineria Vino e Olio. L’uomo è stato aggredito con una bottiglia ed è morto poche ore dopo in ospedale, dove era stato trasportato d’urgenza. Il presunto omicida è Joelson Bernasconi, un romano 33enne con origini brasiliane. Dopo un inseguimento con le forze dell’ordine è stato fermato.

Intanto non si ferma il via via dei residenti che non credono a quanto accaduto anche se il tema della sicurezza nella capitale è all’ordine del giorno. La bicicletta di Sorrentino è ancora legata fuori dalla vineria a cui sono stati apposti i sigilli. La dinamica dell’omicidio è stata ricostruita ma vi sono delle ulteriori verifiche da effettuare. Anche la salma dell’uomo è a disposizione del magistrato di turno che ha disposto l’esame autoptico. Discreto e riservato, l’uomo era ben voluto da tutto il vicinato. Roma Today ha intervistato alcuni presenti. Uno di loro dice che “non meritava di morire così” e racconta che tutte le sere, quando usciva fuori con il cane si fermava a parlare con l’uomo che era un tifoso della Roma. Nonostante fosse un locale notturno, non si sono mai verificati problemi di ordine pubblico rilevanti.

Un altro vicino ha posto l’attenzione sulla pericolosità del lavoro notturno. Sorrentino non aveva moglie e figli. Gli avventori della vineria non erano tipi raccomandabili. In passato era stato minacciato da persone ubriache a cui non voleva dare da bere ed era persino stato aggredito, smentendo quanto dichiarato da altri residenti della zona. La lite della scorsa notte è stata più violenta di molte altre. Questo omicidio poteva essere evitato?

Lascia un commento

Back to Top